Sessantenne sorpresa dalla Municipale alla guida ubriaca. Patente sospesa e denuncia

Condividi articolo:

A Omegna sessantenne fermata dalla Polizia locale alle 7 del mattino in stato di ebbrezza. Circolava in auto nella zona dove sostano le corriere in attesa di far scendere i ragazzi che vanno a scuola.
Ad attirare l’attenzione dei passanti è stata la vista di una donna alla guida con una lattina di birra alla bocca. Subito è scattata la segnalazione alla centrale della Polizia Municipale. E’ stata così allertata la pattuglia in servizio, la signora (una sessantenne omegnese) è stata fermata e sottoposta al test etilico, da cui risultava un valore di 1,01 grammi di alcol per litro: più del doppio dello 0,5 consentito.
Da qui la denuncia penale e il ritiro della patente da sei a dodici mesi (sarà la Prefettura a decidere) nei confronti dell’incauta guidatrice.
“Quasi superfluo – spiegano dal comando della polizia locale omegnese – sottolineare i rischi corsi nel contesto ambientale in cui ciò è avvenuto, dove la viabilità in certe ore del giorno è assai critica, con tanti ragazzi che solitamente attraversano su strisce pedonali spesso occupate da avventori, che sostano impropriamente i loro veicoli per prendersi il caffè del mattino, incuranti di limitare così la visibilità agli altri utenti della strada e di mettere a rischio l’incolumità dei pedoni. In questi casi il buon senso dovrebbe essere la migliore garanzia. Ma quando non c’è è bene che s’intervenga preventivamente, come è stato nel caso della signora in questione”.

Articoli correlati