Sciopero Cgil e Uil giovedì, a rischio trasporti e servizi Quattro presidi in Piemonte, uno a Novara

Condividi articolo:

Trasporti e servizi a rischio in Piemonte giovedì 11 aprile per lo sciopero di quattro ore indetto, a livello nazionale, da Cgil e Uil in tutti i settori privati per chiedere più sicurezza nei luoghi di lavoro, una giusta riforma fiscale, un nuovo modello sociale e di fare impresa. Lo sciopero sarà di otto ore nel settore edile. In Piemonte i presidi saranno quattro: a Torino davanti alla prefettura dalle 10 alle 12, ad Alessandria, a Novara e a Cuneo. Nel trasporto pubblico lo sciopero di bus e tram sarà dalle 18 alle 22, per il servizio extraurbano dalle 17,30 alle 21,30, per i centri di servizi al cliente dalle 15 alle 19. La protesta interesserà il personale Fs dalle 9 alle 13. L’Amiat ha reso noto che i servizi di raccolta rifiuti potrebbero subire riduzioni o sospensioni. Per altri servizi potrebbero verificarsi rallentamenti ai call center e agli sportelli clienti. Le attività riprenderanno regolarmente al termine delle 4 ore di sciopero.

Articoli correlati