“Ricette facili”: revocati i domiciliari al medico indagato

Condividi articolo:

Non è più sottoposto agli arresti domiciliari il medico del Verbano coinvolto nell’indagine dei carabinieri della sezione di polizia giudiziaria “Ricette facili”. Il Tribunale del Riesame di Torino ha sostituito la misura cautelare dei domiciliari con quella interdettiva della sospensione dall’esercizio della professione medica per un anno.
Il medico è indagato per aver firmato dei certificati di malattia per un addetto delle Poste che non andava al lavoro mentre gestiva un bar intestato al figlio. Per l’addetto delle Poste invece il Riesame ja confermato i domiciliari. Certificati che secondo gli inquirenti sarebbero falsi.

Articoli correlati