Qualità della vita 2023 Sole24Ore: perdono tre posizioni sia il VCO (53°) che Novara (42°)

Condividi articolo:

Qualità della vita 2023, pubblicata l’annuale classifica del Sole 24 Ore.
Il Verbano Cusio Ossola slitta di tre posizioni rispetto al 2022: è 53°, a metà classifica gnerale rispetto alle 107 province italiane.

Meno tre posizioni anche per Novara che però si attesta al 42° posto.

Il dettaglio per il VCO: la performance migliore è in tema di riqualificazione energetica, si guadagna il primo posto. Quella peggiore sulle startup innovative dove si ritrova penultimo.
Uno sguardo ad alcuni indicatori: buoni i piazzamenti per “ricchezza e consumi” e per “ambiente e servizi”, in entrambe le voci però la perdita di posizioni rispetto al recente passato. Nella parte bassa della classifica le voci “affari e lavoro” – e questa guadagna comunque venti posizioni – e “demografia e società” – qui c’è un netto peggioramento invece con 21 posizioni perse. Il Vco è 11° e in salita per “Giustizia e Sicurezza” , stabile al 54° posto per cultura e tempo libero.
La provincia di Novara: la performance migliore, primo posto in classifica nell’ambito del basso numero di infortuni sul lavoro, è invece tra i fanalini di coda, centesima, per l’elevato tasso di mortalità degli incidenti stradali.

Gli indicatori novaresi: balzo indietro, meno 33 posizioni, per “giustizia e sicurezza” , 58° posizione. Buoni piazzamento per “affari e lavoro”, 13° posto, “ricchezza e consumi”, 25°, “demografia e società”, 29°. Posizioni meno buone ma in risalita per “ambiente e servizi” e “cultura e tempo libero”.

Questa 34ª indagine del Sole 24 Ore vede la prima volta di Udine in testa alla classifica generale, seguita da Bologna e da Trento. Per Torino 36° piazza. Foggia torna ultima e il Sud popola gli ultimi posti, dove scivolano anche nove territori del Centro Nord. Milano si conferma 8ª, Firenze scende 6ª, Roma è 35ª e perde quattro posizioni.

Articoli correlati