Movimentazione dei pazienti e rischio di caduta nell’ASL VCO: il bollino verde di Pratica sicura

Condividi articolo:

Le persone che cadono la prima volta, specie se anziani, presentano un rischio elevato di cadere nuovamente durante lo stesso anno e, come conseguenza del trauma, possono riportare danni anche gravi.
Il bisogno assistenziale di mobilizzazione e deambulazione richiede un’attenzione particolare da parte del personale sanitario, ai fini della prevenzione della caduta del paziente, per questo motivo è importante che personale esperto (fisioterapisti, terapisti occupazionali) educhi gli operatori sulle modalità corrette per una movimentazione personalizzata ed una deambulazione in sicurezza.

L’Azienda Sanitaria Locale VCO per aumentare il livello di sensibilizzazione degli operatori a prevenire le cadute attraverso la gestione multidisciplinare del processo di cura, con focus sulla movimentazione del paziente già preso in carico dalla SOC Recupero Rieducazione Funzionale per il programma riabilitativo ha individuato per tutte le Unità Operative aziendali una dotazione minima di ausili per la pianificazione delle azioni preventive nello specifico tema della mobilizzazione del paziente a rischio caduta mettendo a disposizione dei coordinatori DiPSa (Direzione delle Professioni Sanitarie) delle degenze e della Radiodiagnostica e Radioterapia un training individualizzato per la ricognizione di quanto già presente (tipologia di ausilio e obsolescenza), per un confronto in tema di mobilizzazione e gradualità nel cambio posturale e impiego dell’ausilio più appropriato alla condizione di quel paziente nei trasferimenti letto-carrozzina e viceversa, nella movimentazione a letto o in carrozzina, durante la deambulazione assistita.
Ci si aspetta un trend in calo delle cadute e una riduzione degli esiti.

Questa “buona pratica” è stata pubblicata sul sito AgeNaS e ha ottenuto il bollino verde di Pratica sicura.

La Direzione Generale si complimenta con tutti i componenti del gruppo di lavoro Dr.ssa. Roberta Nicolini Coordinatore DiPSa Processi Accreditamento Qualità Informatizzazione Sanitaria; Fisioterapista D.ssa Sabrina Maggini Coordinatore SRRF Presidio Ospedaliero San Biagio Domodossola; Fisioterapista D.ssa Federica Pedroni Coordinatore SRRF Presidio Ospedaliero Castelli Verbania; Dr. Marcello Senestraro Direttore DiPSa, Dr.ssa Margherita Bianchi Responsabile Governo Clinico Appropriatezza Rischio Clinico; Dr.ssa Silvia Rossi Direttore SOC RRF; Ing. Paolo Riboni Responsabile SOS Prevenzione Protezione; Instructional Designer Sergio Trivelli SOS Formazione, Dr.ssa Emanuela Pastorelli, Direttore Sanitario Aziendale, Presidente Unità Gestione Rischio Clinico Aziendale. Supporto: Dr.ssa Domenica Fiore Referente Programmi Istituzionali per la Gestione del Rischio.

(comunicato stampa Asl Vco)

Articoli correlati