Lunedì a Cavaglio l’inaugurazione dell’Harmonium trovato nella chiesa di Santa Maria Maddalena

Condividi articolo:

Circa un anno fa la scoperta nella cantorìa della Chiesa di Santa Maria Maddalena di Spoccia in Valle Cannobina, di quello che si è rivelato un vecchio Harmonium dimenticato chissà da quanto tempo. Sembrava azzardato il recupero.
Invece, anche per generosa volontà di alcuni parrocchiani, dopo qualche mese di “ricovero” per restauro e ripristino funzionale a Novara, l’Harmonium, costruito a cavallo dell‘800-‘900 dalla Ditta Dottor Graziani Tubi di Lecco ancora attiva negli anni ’90 del secolo scorso, tornerà nella sua sede naturale, la chiesa di Spoccia, e potrà di nuovo diffondere gli stessi armoniosi suoni che avevano accompagnato tante generazioni.

Inaugurazione del restauro questo 1° aprile, a Pasquetta, dalle 10.30 con la messa solenne accompagnata dall’harmonium e a seguire il concerto dell’esperto organista Alessandro Ramoni di Malesco con il figlio Francesco alla tromba. Iniziativa della parrocchia e dell’associazione Culture d’Insieme che spiega: “Non è solo il recupero di un vecchio strumento, ma un vero e proprio evento culturale realizzato col sostegno di Fondazione Comunitaria Vco”.

Articoli correlati