Lega: “Politiche turistiche, Verbania ha bisogno di un cambiamento di vedute coraggioso”

Condividi articolo:

“La città ha bisogno di un cambiamento di vedute coraggioso, ma necessario per imprimere una svolta al settore”. Così, venerdì 29 marzo, nella sede di via De Bonis a Intra, la Lega ha presentato le linee programmatiche in tema di Politiche turistiche in vista delle elezioni a Verbania dell’8 e 9 giugno prossimi. All’incontro con i giornalisti erano presenti, tra gli altri, i segretari provinciale e della sezione Verbania, Enrico Montani e Luigi Airoldi, insieme a Magda Verazzi e Andrea Canali. “Urgono una serie di interventi – ha spiegato Montani – da impostare e realizzare nel giro di breve tempo. Penso, per esempio, alla riapertura di via Troubetzkoy dalla Beata Giovanni a intra, o alla realizzazione della nuova città studi dello sport e di aree per camper e roulottes dotate di verde e servizi. Servono interventi semplici ma efficaci e a basso costo e impatto ambientale, capaci di attirare nuovi turisti sia dall’Italia sia dall’estero”. Nel corso dell’incontro con la stampa i punti del nutrito programma da consegnare ad alleati del centro destra e alla città intera, sono stati illustrati, spiegando ogni singola potenzialità. “La Lega – ha aggiunto Montani – intende operare in modo pratico e diretto per realizzare il più velocemente possibile un nuovo turismo che ci permetta di dare delle risposte realistiche ai nostri cittadini. Verbania, coi suoi monti e il suo lago, con i giardini e le isole, con le bellezze paesaggistiche che non sono seconde a nessuno, deve diventare finalmente il capoluogo turistico di tutto il Piemonte e catalizzatrice – conclude il segretario provinciale della Lega – di un interesse realmente internazionale”.

Articoli correlati