Impianto rifiuti Cuzzago : a maggioranza l’assemblea del Coub ha rinunciato al finanziamento

Condividi articolo:

Il Vco rinuncia al progetto dell’impianto per il trattamento dei rifiuti organici. La ratifica è arrivata nel pomeriggio di ieri quanto a maggioranza ( astenuti solo i comuni di Baveno, Premosello Chiovenda e Quarna otto ) hanno votato a favore della rinuncia al finanziamento di 20 milioni di euro del Pnrr. E’ stato il presidente Gianni Desanti a spiegare i motivi della scelta : maggiorazione dei costi e impossibilità del rispetto dei tempi di realizzazione imposti al progetto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
“Voglio però esprimere il mio rincrescimento prima del voto per quanto andiamo a proporre- ha detto-. Solo pochi giorni fa siamo stati nelle Marche per l’inaugurazione di un impianto esattamente uguale a quello che avremmo voluto realizzare qui. Un progetto che ha ricevuto il plauso di Legamabiente”. Desanti lo ha detto rivolgendosi alla platea. In sala era presenta una folta delegazione di rappresentanti del Comitato Comunità Bassa Ossola, i cittadini che da un anno contestano il progetto della centrale a biogas.
Resta ora da sciogliere il nodo relativo ai terreni sui quali l’impianto avrebbe dovuto sorgere. Un anno fa il Coub Vco si è impegnato all’acquisto con il comune di Premosello Chiovenda. Sul tema ha chiesto chiarimenti in sindaco di Mergozzo, Paolo Tognetti. Le parti sono alla ricerca di una soluzione. Lunedì scorso il sindaco Elio Fovanna e il presidente del Cda del Consorzio Rifiuti Vco si sono incontrati per discutere della questione. “Se fossimo chiamati all’acquisto del terreno i fondi sarebbero reperiti da quelli che il Conai versa al Consorzio e che generalmente vengono poi girati ai Comuni” è stato fatto notare ai sindaci. “Auspico soluzione che sia in grado di soddisfare le parti” ha ribattuto il primo cittadino premosellese rivolgendosi ai colleghi presenti alla Casa della Resistenza di Fondotoce.
L’assemblea dei sindaci ha anche votato al rescissione dell’accordo con cui Coub dava mandato a Conser Vco di occuparsi della progettazione dell’impianto per il trattamento del rifiuto organico. I sindaci hanno votato a favore la delibera con cui si autorizza l’ente consortile all’accensione di un mutuo decennale di 5milioni di euro per coprire i maggiori costi dell’impianto per il trattamento e recupero di rifiuti urbani e speciali da realizzarsi a Ornavasso.
Infine il rinnovo dei vertici del Coub. Valutata la scadenza ravvicinata di diverse amministrazioni comunali è stata decisa la rielezione del Cda in scadenza domenica 17 marzo. Almeno fino a dopo le elezioni Gianni Desanti continuerà a presiedere il Consiglio di amministrazione. Consiglieri restano Andrea Cogliando, Cinzia Vallone, Anna Cucci ed Elvis Baccaglio.

Articoli correlati