Impianto a biogas non si farà. La comunicazione ufficiale solo dopo l’assemblea dei sindaci

Condividi articolo:

A Cuzzago di Premosello Chiovenda la centrale a biogas per il trattamento dei rifiuti organici non sarà realizzata. L’ufficialità arriverà solo il 15 marzo quando la questione sarà al vaglio dell’assemblea dei sindaci del Consorzio rifiuti Vco. Intanto oggi pomeriggio il tema è passato al vaglio del Cda.
Due le questioni che hanno indotto i vertici del Consorzio a prendere in esame la sospensione del progetto : gli alti costi e l’impossibilità di ottenere proroghe rispetto ai tempi di realizzazione.
I costi : dagli iniziali 20 milioni di euro il prezzo è passato a 35. “Valutato che i maggiori costi sarebbero ricaduti sui comuni e a cascata sui cittadini questo è stato un elemento che ci ha indotto a riflettere” il commento del presidente Gianni Desanti. Seconda questione i tempi : il finanziamento imponeva la conclusione del cantiere a giugno 2026. Stime dei progettisti hanno ampliato sino a febbraio 2027 la conclusione dell’opera. “Abbiamo verificato con il Ministero e il Piano nazionale di Ripresa e resilienza non prevede questa ipotesi” aggiunge Desanti.
Intanto a Premosello Chiovenda la notizia ( sebbene ancora ufficiosa ) dell’accantonamento del progetto è arrivata di rimbalzo. “L’ho appresa da fonti giornalistiche “ il commento del sindaco Elio Fovanna. L’amministrazione premosellese è colei che si è impegnata con il Coub Vco alla vendita dei terreni sui quali la centrale avrebbe dovuto sorgere. L’atto di compravendita non si è mai formalizzato con il rogito. C’è comunque un impegno formale da entrambe le parti. Impegno che ha sempre indotto il sindaco, anche colloquiando con il Comitato sorto contro la centrale, a dire che un eventuale rescissione dall’accordo avrebbe potuto essere motivo di richiesta danni da parte del Consorzio. Ora sul tema chiede informazioni l’opposizione consiliare.
In attesa dell’ufficialità che arriverà a metà mese, a Premosello la minoranza canta vittoria e il capogruppo Andrea Monti commenta: “Al sindaco diciamo che ha perso la partita. Inoltre rispetto agli accordi precontrattuali chiediamo come si comporterà nei confronti del Consorzio Rifiuti rispetto agli atti deliberati che non verranno rispettati dal Coub “ .

Articoli correlati