Hanno risposto presente in novecento alla traversata Angera – Arona tra agonisti e amatori

Condividi articolo:

Hanno risposto presente in novecento alla traversata Angera – Arona. Per la precisione in 230
all’agonistica Arona – Angera – Arona e in 670 all’amatoriale Angera – Arona. Un successo senza
precedenti.

“Doppia soddisfazione per me perché ho partecipato e perché abbiamo avuto un larga
partecipazione di atleti e di pubblico in una giornata da incorniciare” le parole del presidente della
Pro Loco, Alberto Tampieri, alla sua 30° partecipazione su 30 edizioni.

Il sindaco di Arona Federico Monti ha dato il via alle due gare: “Come delegato allo sport avrei dovuto partecipare, ma
io mi trovo più a mio agio con le palline da tennis. E’ stata una edizione memorabile, con il sindaco
di Angera, Marcella Androni, abbiamo ipotizzato un gemellaggio, in particolare per lo spettacolo
pirotecnico del 2024”.

Non ha preso il via quest’anno l’onorevole Alberto Gusmeroli: “La facevo
con mio figlio, adesso lui va come una scheggia, non posso competere. Questa è Arona, una grande
partecipazione di pubblico e atleti, un richiamo notevole da ogni regione di’Italia e anche dalla
vicina Svizzera. Complimenti alla Pro Loco e a tutti coloro ha hanno collaborato per l’ottima
riuscita”. Alla gara ha preso parte anche la giovanissima Amelia Pezzoni, 10 anni, di Oleggio. Era
raggiante sotto l’arco dell’arrivo. Non ultimi marito e moglie, soliti alla traversata: Tiziana Sciarini
e Paul Giacometti. Diverse le unità che hanno prestato servizio, dalla Guardia Costiera, alla Guardia
di Finanza, ai Carabinieri, alla Croce Rossa, alla Guardia Costiera Ausiliaria, alla Canottieri Lesa,
alla Protezione Civile, agli Scout di Arona e via via.

Il luogotenente della Guardia Costiera Sebastiano Valenti afferma:”Tutto è andato per il verso giusto,
non si sono verificati inconvenienti di nessun tipo.
E’ la giusta coronazione di una stagione da incorniciare. Noi saremo presenti sul
lago Maggiore 12 mesi all’anno, proprio a partire da questa stagione”.

Ordine d’arrivo:
Agonistica 2.400 metri. Maschile: 1°) Stefano Ghisolfo, 20 anni, di Busto Arsizio, in 30’ e 19 “; 2°)
Simone Lavizzari, 23 anni, di Varese, in 30’ e 38”; 3°) Fabio Soave, 24 anni, di Varese, in 32’ e
15”. Femminile: 1°) Siria Costi, 15 anni, di Somma Lombardo, in 32’ e 32”; 2°) Viola Giraudo, 16
anni, di Legnano, in 32’ e 53”; 3°) Sofia Ferrian, 14 anni, di Ternate (Va), in 34’ e 37”.

Amatoriale 1.200 metri. Maschile: 1°) Cristian Tassan, 15 anni, di Monza, in 15’ e 32”; 2°)
Massimo Giorgetti, 53 anni, di Busto Arsizio; 3°) Marzio Marcon, 14 anni, di Mercallo (Va).
Femminile:1°) Debora Persico, 20 anni, di Vigevano; 2°) Aurora Bianchi, 24 anni, di Novara; 3°).

Articoli correlati