Gruppi storici: “Con un consigliere del Vco di Fratelli d’Italia non sarebbe successo” dice Titoli. Preioni: “Polemica da campagna elettorale”

Condividi articolo:

Davide Titoli, segretario provinciale di Fratelli d’Italia, interviene sulla questione del mancato invito di associazioni storiche del Vco all’appuntamento organizzato dalla Regione alla Venaria Reale per domenica, problema sollevato dal consigliere provinciale del Pd Emanuele Vitale. “Colgo il suo invito a dimostrare orgoglio per il nostro territorio e aggiungo che nessun gruppo storico della provincia sarebbe stato dimenticato se in Regione fosse stato eletto un rappresentante di Fratelli d’Italia del Vco” dice Titoli. E aggiunge: “Le milizie della valle Anzasca sono più che un gruppo storico, rappresentano l’attaccamento alle tradizioni e all’identità dei nostri paesi e per qualsiasi necessità Fratelli d’Italia è a disposizione. In questa occasione nessuna segnalazione mi è arrivata altrimenti avrei attivato subito i nostri canali istituzionali per raggiungere l’obbiettivo ed invito Vitale a non limitarsi alle polemiche sui media ma a collaborare per portare avanti le istanze del territorio, se vogliamo incidere dobbiamo cucire e non tagliare mettendo a volte da parte i colori politici”.
Sulla questione interviene anche il consigliere regionale della Lega Alberto Preioni: “Quella di Vitale e del Pd è una chiara polemica da campagna elettorale – dice Preioni – che rispediamo al mittente considerato che questa amministrazione, e la Lega in primis, è assolutamente aperta alle tradizioni. Lo abbiamo ampiamente dimostrato con i fatti, e tra questi, solo per fare degli esempi, con l’istituzione della festa del Piemonte, con la legge sul valore alpino, con il bando per i Carnevali storici e molto altro”.
“Oltre tutto – sottolinea Preioni – abbiamo dato circa 130mila euro per la festa Walser a Ornavasso. Per quanto riguarda le milizie, confermo che sono state contattate da me perché possano iscriversi, assieme agli altri gruppi folcloristici storici, nell’albo regionale che va a costituirsi. Oltre a Venaria Reale, dove i posti erano limitati ed è comunque solo un primo appuntamento ci saranno altre occasioni perché le milizie storiche possano mettersi in mostra”.

Articoli correlati