Elezioni Verbania, Albertella e Fdi: “Abbiamo intensificato i colloqui con la Lega per unire il centrodestra”

Condividi articolo:

“In questi giorni abbiamo intensificato i colloqui già avviati lo scorso anno col segretario provinciale della Lega Vco Enrico Montani e il segretario cittadino Luigi Airoldi, allo scopo di unire il centro destra attorno ad una piattaforma programmatica necessaria per vincere e tornare alla guida della città capoluogo”. Lo scrivono in una nota congiunta Giandomenico Albertella di Verbania Futura e il segretario provinciale di Fdi Davide Titoli. “Con gli amici della Lega abbiamo condiviso le medesime preoccupazioni rispetto alla chiusura del
pozzo di Piazza Fratelli Bandiera ed all’impatto sulla città’ e stiamo portando avanti un approfondito e positivo confronto programmatico sulle priorità di Verbania e su un’idea di città che possa concretamente innescare un cambio di rotta rispetto al malgoverno del centrosinistra” prosegue la nota. E ancora: “I nuovi bisogni e le nuove fragilità sociali, il rilancio turistico del territorio, la riqualificazione delle aree degradate e dismesse perché da criticità diventino opportunità di crescita, anche con un’azione di regia e di dialogo costruttivo con i privati, dal nostro punto di vista rappresentano sicuramente alcune delle direttrici imprescindibili per rimettere Verbania in cammino verso lo sviluppo. Una squadra che vuole vincere e tornare alla guida della città capoluogo non può prescindere dal considerare come la Lega sia chiamata a giocare un ruolo di primo piano al pari delle altre
componenti della coalizione che sosterranno la candidatura a Sindaco di Albertella. Gli incontri sin qui tenuti con la segreteria provinciale della Lega non hanno fatto altro che rafforzare questa tesi ed hanno fatto emergere la necessità di affrontare i mesi che ci separano dalle comunali 2024 insieme agli amici di sempre. Con la Lega insieme a Fdl, Verbania Futura e a chi si vorrà aggiungere, Forza Italia su tutti, si chiuderebbe cosi una lunga fase preparatoria per aprirsi finalmente quella della conquista del governo di Verbania”

Articoli correlati