Da “La chiave della vita” 12 mila euro in favore dei bambini prematuri

Condividi articolo:

12 mila euro raccolti dalla serata tra arte e beneficenza promossa dall’associazione La Chiave della vita alla Galleria Wem di Ornavasso. Sono stati destinati all’associazione Manima Onlus che si occupa di bambini prematuri e di osteopatia per i prematuri.

Tante le persone che hanno partecipato all’evento, ospite d’eccezione Giovanni Storti che è tra i fondatori di Manima.

Durante la serata la testimonianza di mamma Gloria e papà Niccolò, genitori di due bimbe premature, Stella e Bianca, due supereroine.

Articoli correlati