“Creo”, la Cracking Art protagonista a Cannobio con una mostra diffusa dal 4 maggio al 14 luglio

Condividi articolo:

Creature fantastiche popoleranno il lungolago di Cannobio, le sue piazze e vie, la corte di Palazzo Mandamentale. La Cracking Art sarà protagonista questa primavera/estate nella cittadina al confine con la Svizzera, anche con sculture di grandi dimensioni. “Creo” il titolo della mostra “diffusa” che sarà allestita dal 4 maggio al 14 luglio. Occuperà anche le sale di Palazzo Parasi.

Il movimento nasce nel 1993. Cracking è quella rottura che cambia il naturale in artificiale, la reazione chimica che trasforma il petrolio in plastica. Un procedimento drammatico, se non controllato. Le sculture in plastica riciclata sono realizzate per sollecitare una riflessione collettiva sui temi dell’effetto antropico sull’ambiente attraverso un linguaggio estetico innovativo.

Articoli correlati