Al liceo Spezia piantati due alberi per ricordare il preside Pierantonio Ragozza

Condividi articolo:

Una cerimonia semplice suddivisa in tre differenti momenti. Ad un mese dalla scomparsa di Pierantonio Ragozza e prima della fine dell’anno la comunità del liceo Spezia a Domodossola ha voluto tributargli ancora un momento di ricordo. E’ successo ieri mattina con la piantumazione di due alberi nel cortile della scuola di via Fornara. Da oggi un nuovo acero rosso e una olea frangrans abbelliscono il giardino della memoria. Un angolo verde dove lo scorso anno è stato messo a dimora una pianta per ricordare i 50 anni della scuola superiore.
La mattinata del ricordo è iniziata alle 9 con una prima commemorazione con le classi del biennio. La messa a dimora delle due piante come momento di intervallo con la seconda cerimonia per i ragazzi del triennio. A tutti i momenti hanno presenziato la moglie e le figlie del dirigente scomparso. Anche ieri mattina come nei giorni del lutto la scuola ha voluto stringere la famiglia Ragozza in un abbraccio collettivo nel ricordo del lavoro svolto nei suoi 15 anni di lavoro dal dirigente Ragozza. Una figura destinata a rimanere nel cuore di colleghi, personale Ata e studenti. Ancora una volta i ragazzi, in religioso silenzio, hanno voluto e saputo essere protagonisti di questa pagina di vita del liceo.
La figura di Pierantonio Ragozza è stata ripercorsa con letture, ricordi e aneddoti che nel corso degli anni insegnanti collaboratori e studenti hanno vissuto. Non sono mancati attimi di commozione.
Nel ricordo del preside scomparso sarà pure istituita una borsa di studio. A finanziarla sarà la raccolta fondi promossa dai presidi degli istituti del Vco.Per volere della famiglia a cui i soldi sono destinati sarà donata ad uno studente meritevole del corso delle scienze umane che si iscriverà alla facoltà di giurisprudenza. La famiglia ha preannunciato la sua presenza in occasione della cerimonia di consegna.

Articoli correlati