A26: chiusi con nove giorni di anticipo lavori sulla statale 34

Condividi articolo:

Sono terminati oggi con nove giorni di anticipo rispetto ai tempi previsti, i lavori del cantiere per l’adeguamento sismico del viadotto della A26 sul ponte della statale 34 del Lago Maggiore. I lavori nella carreggiata Nord hanno riguardato la sostituzione degli appoggi e dei giunti, il rifacimento della pavimentazione e il ripristino del sistema di smaltimento delle acque e sono stati eseguiti mediante l’installazione di uno scambio di carreggiata, che ha inibito l’uscita da Genova verso Gravellona Toce e gli ingressi da Gravellona Toce a Ornavasso e da Verbania a Genova. La riapertura in anticipo è potuta avvenire grazie a un’accelerazione dei lavori che ha visto l’impegno delle squadre Aspi su più turni per l’intero arco della giornata per 6 giorni su 7. A partire dal 2 aprile e fino al 24 verrà installato un nuovo scambio di carreggiata che inibirà l’uscita da Ornavasso a Verbania e gli ingressi da Verbania a Genova e da Gravellona Toce a Ornavasso, per consentire i lavori nella carreggiata Sud. Questo assetto verrà sospeso per il lungo ponte 25 aprile – 6 maggio, per consentire il regolare flusso autostradale in un periodo di maggiore traffico. Le lavorazioni con impatto sull’esercizio autostradale finiranno comunque entro la prima metà di maggio, al fine di salvaguardare i maggiori flussi di traffico estivi.

Articoli correlati