Verbania, oggi l’intitolazione di due appartamenti per persone in difficoltà e dell’archivio sindacale all’ex sindaco Ramoni

Condividi articolo:

Verbania ricorda l’ex sindaco Giacomo detto “Mino” Ramoni. A lui sono infatti stati intitolati i due appartamenti ristrutturati nell’edificio che un tempo ospitava il circolo socialista e dove al pianterreno si trova l’Emporio dei Legami.
Alloggi che saranno dedicati a persone e famiglie in emergenza abitativa. Nei locali rinnovati è stato anche ricavato l’archivio sindacale del Vco.
Ramoni è scomparso nel 2017 all’età di 82 anni. Fu sindaco di Verbania dal 1980 al 1985, per diversi mandati consigliere comunale e anche assessore, e fu anche segretario provinciale del Partito Socialista.
L’intervento di riqualificazione dello stabile comunale di via Roma, ha visto la realizzazione di due appartamenti per famiglie in difficoltà e l’archivio storico, con un investimento di 358 mila euro.
L’immobile fu destinato a orfanotrofio femminile nel 1895 e più recentemente è stato sede a lungo del circolo socialista.
Si è già recuperato parte del piano terra, grazie al progetto di market sociale dell’Emporio dei Legami.
Nei piani superiori la struttura non era agibile e necessitava di un importante intervento di ristrutturazione edilizia per potere essere nuovamente messa in funzione. Obiettivo dell’Amministrazione Comunale è la riqualificazione con destinazione ad archivio storico al piano terra e al primo e con destinazione abitativa al secondo piano.
In questo periodo di grande difficoltà economica e sociale le due unità abitative serviranno per dare aiuto e sistemazione a famiglie o persone in difficoltà, attraverso un monolocale con servizio igienico idoneo ad ospitare una coppia di inquilini, e un trilocale dotato di soggiorno con angolo cottura, due camere da letto (matrimoniale e singola) ed un servizio igienico, per una famiglia più ampia.
I lavori hanno visto una completa riqualificazione della struttura sia internamente (con nuovi pavimenti, soffitti, impianti elettrici, di riscaldamento e sanitari, serramenti e infissi ecc.) che esternamente (con la tinteggiatura delle superfici) ed ovviamente interventi per l’accesso alle persone con disabilità.
Per quanto riguarda l’archivio storico si è previsto al piano terra un nuovo locale di ricevimento dove consultare gli elenchi dei documenti archiviati e richiedere quelli da visionare, una sala di lettura e il bagno al servizio degli utenti. Mentre al primo piano vi sono i locali ad uso archivio, un ufficio ed un servizio igienico per gli addetti ai lavori ed il vano tecnico per gli impianti. Dopo il taglio del nastro dei nuovi appartamenti, a Villa Simonetta la presentazione di un volume, curato da Verbania Documenti, e in particolare da Bruno Lo Duca, e dedicato proprio alla figura di Ramoni, Un volume che racconta anche la crisi industriale di Verbania in quegli anni e le lotte sindacali.

Articoli correlati