Valanga in Valle Formazza, le vittime sono lombarde: Vanessa Gatti e Roberto Biancon

Condividi articolo:

Sono state trovate le salme di due ciaspolatori travolti da una valanga nella zona del Lago del Toggia intorno a quota 2200 m circa, in alta Valle Formazza. Si tratta di due lombardi, della zona di Legnano, Roberto Biancon di 53 anni e Vanessa Gatti di 30.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 12 dai guardiani della diga che hanno assistito all’evento e affermavano di aver visto 2 persone travolte, con loro anche un cane. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese della stazione di Formazza si sono portati sul punto della valanga e hanno iniziato una prima ricerca con l’Artva (Apparecchio per la ricerca dei travolti da valanga) con esito negativo, all’inizio erano stati captati alcuni segnali ma si è trattato probabilmente di un’interferenza con l’alta tensione che passa in zona. I due ciaspolatori erano privi di Arva.

Subito sul posto anche alcuni colleghi in zona per una gita. Nel frattempo era stato allertato il Servizio Regionale di Elisoccorso di Azienda Zero Piemonte che, nonostante il forte vento in quota, è riuscito a sbarcare il tecnico e l’unità cinofila da valanga del Soccorso Alpino che hanno proseguito le ricerche individuando un primo corpo all’interno della massa nevosa e, in seguito grazie alla segnalazione del cane da valanga, il secondo corpo all’interno del lago.

Sul posto anche l’elicottero dei Vigili del Fuoco con il nucleo sommozzatori per il recupero della salma in acqua e il Sagf.

Articoli correlati