logo1

La Igor rimaneggiata dal virus è sconfitta in Champions League

Una Igor a pezzi per il virus perde in Champions League contro THY Istanbul ma avanza al turno successivo, per entrare tre tra le quattro teste di serie decisiva la sfida casalinga con la Dinamo Mosca del 15 febbraio...

La Igor, in assetto di totale emergenza, lotta ma non riesce a proseguire la propria serie positiva in Champions League: a Istanbul è il THY a spuntarla in quattro set, con la formazione turca che compie una rimonta decisiva nel finale di terzo set, “girando” di fatto la partita a proprio favore. THY Istanbul a pieno regime, con Van Ryk opposta a Carlini, Kalac e Dixon centrali, Ercan e Orthmann schiacciatrici e Onal libero; Novara senza cinque atlete (e con diverse giocatrici reduci da stop per Covid-19) con un sestetto inedito: Hancock in regia e Montibeller in diagonale, Chirichella e Washington al centro, Bosetti e Daalderop in banda e Imperiali libero. Montibeller parte subito bene (3-7) ma dopo la fast di Washington (5-9) arriva la reazione del THY Istanbul che prima s ifa sotto 8-10 e poi ricuce lo strappo del tutto con Van Ryk (10-10); il punto a punto viene “rotto” solo dall’errore in attacco di Novara (15-14) e dal seguente muro su Washington (16-14) che di fatto si rivelerà poi decisivo; le azzurre rimangono in gioco con una magia di Bosetti (18-17) e un primo tempo di Chirichella (20-19) ma Van Ryk trascina le sue al set ball (24-21) e Kingdon chiude in diagonale (25-21). Novara prova a reagire e si porta subito avanti (3-7) ma le turche rialzano la testa a muro (8-10) mentre Lavarini sfrutta uno dei due soli cambi a sua disposizione inserendo Battistoni in regia; Novara alza il ritmo e va 9-14 con il muro di Bosetti, Chirichella chiude a proprio vantaggio uno scambio combattutissimo (10-17) e Daalderop avvicina il traguardo sul 13-20 in diagonale. Il THY si ferma a 17, poi un muro di Battistoni chiude il parziale sul 17-25. Si riparte con Kingdon e Battistoni titolari nei due sestetti e un bel testa a testa che vede Daalderop (3-5) e Kingdon (5-5) duellare prima dell’ace di Washington (5-7) e di Montibeller che concretizza una gran difesa per il 6-9; Daalderop alza il ritmo in attacco (8-13, parallela vincente) ma Orthmann pesca un break pesantissimo in battuta, riaprendo la contesa sul 14-14. Dentro anche D’Odorico, Novara torna avanti 17-20 ma Dixon ricuce lo strappo (20-21) e Kalac impatta con l’ace del 21-21; Daalderop subisce il muro del 23-22 e Unver ipoteca il set con l’ace del 24-22: al secondo tentativo chiude Carlini con un attacco di seconda (25-23). Il set perso di fatto “scompagina” tutto: Novara tiene il campo fino all’8-7 (diagonale di Bosetti), poi il THY alza ulteriormente il ritmo in battuta e scappa via rapidamente prima 11-7 sul turno in battuta di Kingdon e poi, nonostante il timeout di Lavarini, sul 18-8. Novara prova a rimanere in partita ma è tardi: una invasione di Washington vale il 25-16 che chiude il match e vale la prima sconfitta della Igor nella pool phase della CEV Champions League. Per ottenere un posto tra le quattro teste di serie, a questo punto diventa decisiva per le azzurre la sfida in programma il 15 febbraio al Pala Igor con la Dinamo Mosca.

THY Istanbul - Igor Gorgonzola Novara 3-1 (25-21, 17-25, 25-23, 25-16)

THY Istanbul: Carlini 7, Orthmann 13, Yildrim (L) ne, Ercan 7, Unver 2, Van Ryk 14, Germen 1, Kalac 11, Toksoy ne, Dixon 9, Onal (L), Cor ne, Erkul ne, Kingdon 12. All. Abbondanza.

Igor Gorgonzola Novara: Imperiali (L), Montibeller 18, Battistoni 2, Bosetti 13, Chirichella 11, Hancock, Washington 9, D'Odorico, Daalderop 13. All. Lavarini.

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Sport

Giovedì, 30 Giugno 2022
Quilici il prescelto dalla Paffoni
Giovedì, 30 Giugno 2022
College ancora in B?
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Via al Tour de France: forza Filippo….

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa