logo1

Mostro Conegliano, la Igor si inchina…

C’è poco da fare, la Imoco Conegliano in Italia è ingiocabile, la Igor si inchina e perde nettamente per 3-0 in terra veneta, Barbolini: “Complimenti a Conegliano, che gioca un’ottima pallavolo e non è novità di oggi, noi dobbiamo continuare a lavorare anche per la Champions League.

Lotta ma cede in tre set la Igor Volley di Massimo Barbolini, sconfitta 3-0 da Conegliano al Palaverde. Le azzurre tengono testa alla capolista fino alla fase finale del primo set, risentendo nei parziali successivi dei break arrivati all’inizio (secondo set) e a metà (terzo set) della frazione. Conegliano al via con Egonu opposta a Wolosz, De Kruijf e Folie centrali, Hill e Sorokaite schiacciatrici e De Gennaro libero; Igor in campo con Hancock in regia e Brakocevic in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Vasileva e Courtney in banda e Sansonna libero. Tirato l’avvio, con Novara che fa subito break (1-2) e Conegliano che ribalta con l’aiuto del nastro (ace di De Kruijf, 5-4) per poi prendersi un break di vantaggio (9-6) e allungare fino al 12-8 con il muro di De Kruijf su Brakocevic. Barbolini ferma il gioco, Chirichella e Veljkovic ricuciono lo strappo (15-14) e Novara tiene il testa a testa fino al 19-18, poi il turno in battuta di Egonu scava il solco decisivo: De Kruijf fa 21-18 in primo tempo, l’opposto veneto fa 23-18 e poi, dopo la reazione azzurra, chiude il set sul 25-19. Sull’onda del set precedente, Conegliano riparte forte e va subito 4-0 con un muro su Brakocevic, prolungando la fuga fino all’8-2 di Hill, nonostante il timeout di Barbolini. Novara prova a ingranare (10-4), Barbolini ferma di nuovo il gioco ma Conegliano scappa 14-6 prima che l’ace di Hancock (15-8) e un paio di errori veneti portino le squadre sul 16-10. Mlakar entra e va a segno in battuta (18-13), Vasileva in diagonale prova a rimanere in gioco (19-14), “imitata” da Veljkovic in primo tempo (22-17) ma le padrone di casa accelerano e chiudono con una pipe di Sorokaite (24-17) e un muro su Vasileva (25-17). Folie parte forte (3-2, primo tempo), due ace di Egonu per il 7-3 e dopo il timeout di Barbolini è Courtney a riavvicinare le azzurre murando De Kruijf sul 9-6. Folie allunga di nuovo (12-6), Chirichella trova l’ace (12-8) ma Conegliano alza il ritmo e scappa sul 19-10 con la parallela di Hill mentre Barbolini rivoluziona il sestetto. Le azzurre lottano, provano a rimanere in partita ma alla fine un attacco out chiude i conti sul 25-18. Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo provato a tener testa a Conegliano, abbiamo lottato in tutti i set ma in queste partite credo serva un po’ più di attenzione, che ci è mancata in alcuni momenti importanti. Così come ci è mancato il fondamentale della battuta in alcuni frangenti, cosa che quest’anno purtroppo tende a essere una costante. Complimenti a Conegliano, che gioca un’ottima pallavolo e non è novità di oggi, mentre noi dobbiamo continuare a lavorare sodo, anche perché martedì abbiamo subito un’altra partita importantissima di Champions League”.

Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-19, 25-17, 25-18)

Imoco Volley Conegliano: Sorokaite, De Kruijf, Geerties, Folie, Fersino, Botezat, De Gennaro (L), Ogbogu, Enweonwu (L), Gennari, Wolosz, Hill, Sylla, Egonu. All. Santarelli.

Igor Gorgonzola Novara: Mlakar, Brakocevic, Morello, Napodano, Courtney, Gorecka, Di Iulio, Chirichella, Sansonna (L), Hancock, Arrighetti, Piacentini (L), Vasileva, Veljkovic. All. Barbolini.

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa