logo1

La Paffoni vince a Borgosesia all'ultimo secondo

palla 01

Il derby dei rubinetti tra Gessi e Paffoni sorride ai cusiani: epilogo incredibile, con il canestro da 3 di Arrigoni sulla sirena, di tabella, per il 68-67 che premia Omegna.

 

Alla palla a due buono il colpo d’occhio del Pala Loro Piana: sono un centinaio i tifosi rossoverdi al seguito. Albanesi sceglie Savoldelli, Mercante, Cozzoli, Gatti e Lenti mentre Ghizzinardi risponde con Simoncelli, Gasparin, Gurini, Arrigoni e Corral. Gasparin è il protaginista dell’avvio omegnese, con 4 punti consecutivi, ma Gatti, il capitano di casa, non sbaglia un colpo. Percorso netto dalla lunetta, con due falli di Arrigoni, tripla e Borgosesia che impatta a quota 11. La Paffoni, che offensivamente aveva fatto bene nei primi 5’, si smarrisce: errori da sotto, palle perse e la Gessi con Savoldelli scatenato scava il primo solco: 20-13 al 10’. L’approccio difensivo della Paffoni nel secondo quarto è molto diverso: Simoncelli ed Arrigoni firmano un 5-0 di parziale che riporta i cusiani a meno 2, prima della risposta targata Savoldelli-Gatti per il 24-18. Ghizzinardi dà minuti a Fratto, che è un fattore dietro anche se sbaglia qualche appoggio banale. La sveglia la suona Gurini, che ne mette 8 in fila con due triple per il 28-24 Omegna. Visentin replica con 4 punti, ma sulla sirena è il redivivo Corral a regalare il vantaggio all’intervallo alla Paffoni: 32-30. Nel terzo quarto sale in cattedra Corral, che è bravissimo a concretizzare gli assist dei compagni. La Fulgor prova a scappare, arrivando prima sul più 6, proprio con l’argentino e poi a più dieci con un piazzato di Gurini. La fiammata finale è arancione: Molteni e Gatti dimezzano lo svantaggio, 43-48 al 30’. Nell’ultimo periodo disastro offensivo della Paffoni , che non segna quasi mai. Molteni è l’uomo più ispirato della Gessi: parziale di 26-9 per Borgosesia in 6’ e la Gessi sembra allungare le mani sul match quando guida di 9 a 4’ dal termine. La Paffoni però ci crede ancora: Gasparin, Corral ed Arrigoni la tengono a galla. Finale rocambolesco: la Gessi spreca tutto con una folle gestione nel minuto finale, Arrigoni, dopo il rimbalzo offensivo sull’errore voluto di Gasparin dalla lunetta, manda in estasi ed in testa alla classifica Omegna

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa