Oggi al Riesame il ricorso del giovane arrestato a Verbania con lo zio per sequestro di persona e lesioni

Condividi articolo:

Il Tribunale del Riesame si è riservato la decisione sul ricorso presentato dagli avvocati Christian Ferretti e Stefano Morisetti per la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti del venticinquenne verbanese indagato insieme allo zio, assistito dall’avvocato Gabriele Pipicelli, per sequestro di persona e lesioni nei confronti di un quarantenne.
I fatti risalgono allo scorso 28 aprile a Verbania. Ancora da chiarire i contorni della vicenda. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, i due avevano offerto a tarda notte un passaggio al quarantenne all’uscita da un locale di Intra, poi gli avrebbero impedito di scendere dall’auto malmenandolo. L’uomo era stato abbandonato poi in strada a Santino, con diverse ferite alla testa e al volto.

Articoli correlati