Neve, MeteoLiveVco: perturbazione Epifania, accumuli modesti. Prima nevicata sul Mottarone

Condividi articolo:

Deboli nevicate in queste ore e con previste schiarite domani, quota neve mediamente sui 500-600 m che si materrà anche nella prima parte della giornata di mercoledì; intanto con MeteoLiveVco di Luca Sergio il bilancio della prima perturbazione dell’anno, quella dell’Epifania. Spiega Sergio: “Come previsto la neve non è stata abbondante e per il periodo a quote elevate una volta erano molto più frequenti le nevicate almeno fino a 700-800 metri anche nel Cusio e nel Verbano invece una località come le Quarne a oltre 900 metri si ritrova senza neve”.

Prima nevicata sul Mottarone, circa 25-30 cm di coltre sulla vetta a 1490 metri.

Gli accumuli nelle valli ossolane sempre segnalati da MeteoLiveVco: 37 cm ai 2.820 metri del Monte Moro, 30 cm ai 2.075 metri del rifugio Zamboni e 25 cm a Pecetto di Macugnaga in valle Anzasca, a Formazza 20 cm di neve a 2.453 metri e 13 cm ai 1226 metri della frazione Bruggi, 20 cm di accumulo ai 1.634 metri dell’alpe Devero e 25 cm ai 1.750 dell’Alpe Veglia.

Sergio parla di accumuli nevosi modesti “Ma si sapeva- aggiunge- , è comunque una boccata di ossigeno, il freddo in arrivo manterrà un buon manto nevoso”.
Uno sguardo alle temperature: secondo Arpa Piemonte per il Vco minime in discesa, sui tre gradi mercoledì e fino a -2 nella giornata di giovedì; massime sui 4-5 gradi.

Infine sempre MeteoLive Vco segnala, nell’ambito del progetto “Ghiaccio vivo”, un doppio evento valanghivo che ha interessato la parete Est del Monte Rosa. Si è verificato negli ultimi giorni del 2023. Si è trattato di un crollo di cornice dal canalone Imseg e di una probabile valanga spontanea da sotto Punta Nordend nel Canalone Marinelli. Dal 2014 registrate sull’area 73 valanghe spontanee e 30 crolli di cornice.

Articoli correlati