L’Agenzia delle Dogane e la Gdf hanno scoperto orologi e un gioiello illecitamente introdotti in Italia

Condividi articolo:

Hanno affermato di non aver nulla da dichiarare in introduzione nell’UE e di non aver fatto alcun acquisto in Svizzera. Ma i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Iselle Trasquera e i militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Iselle, a seguito di un’accurata ispezione dell’auto, hanno scoperto che due cittadini italiani stavano tentando di introdurre illecitamente quattro orologi e un pendente per un valore complessivo superiore ai 60.000 CHF (oltre 62.000 euro). I preziosi erano accompagnati dalla relativa documentazione di acquisto ed erano stati sapientemente nascosti all’interno dei bagagli presenti.
Dall’inizio dell’anno, è stato riscontrato un considerevole incremento delle attività di contrabbando, prevalentemente di beni lusso quali orologi, preziosi e pelletteria di grandi marche. Questi risultati dimostrano ancora una volta l’efficacia della collaborazione tra Agenzia delle Dogane e Guardia di Finanza della Provincia del Verbano Cusio Ossola a tutela degli interessi dell’Erario e nel contrasto alle frodi ai valichi di confine.

Articoli correlati