Incendio a Montecrestese, squadre impegnate a difesa degli abitati di Castelluccio e Piaggino

Condividi articolo:

E’ stata una notte di paura per gli abitanti di Montecrestese a causa di un incendio divampato nella zona alta del paese. Squadre di Vigili del Fuoco, e volontari Aib e Carabinieri Forestali hanno lavorato ieri e ancora oggi per contenere l’avanzata del fronte. Nella nottata il fuoco è avanzato paurosamente nelle frazioni di Piaggino e Castelluccio. A causare l’incendio con ogni probabilità proprio il vento che ha fatto cadere una pianta sulla linea elettrica. Questo ha fatto mancare la corrente in diverse zone del paese per tutta la notte e parte della mattinata. In giornata i tecnici di Enel hanno portato in zona cinque generatori assicurando così la corrente elettrica anche nelle frazioni di Nava, Chiesa, Altoggio e Castelluccio.
Il vento che ha sferzato sull’alta val d’Ossola anche oggi ha impedito il sorvolo della zona incendiata da parte di mezzi aerei. La situazione è costantemente monitorata ma al momento il fuoco non ha creare allarme. Per il completo spegnimento si attende l’arrivo di mezzi aerei. Il vento e altri e più ampi teatri di fuoco nella regione hanno impedito oggi l’impiego dell’elicottero.
Il vento forte ha tenuto impegnate vigili del Fuoco e Aib nella serata di venerdì anche nelle Valli Antrona e Anzasca. Anche qui le forti raffiche di vento hanno abbattuto alberi planati poi sulle linee della corrente elettrica. E’ successo a Borgomezzavalle e a Macugnaga. Fortunatamente in entrambi i casi il fuoco è stato circoscritto in poco tempo e l’area bonificata.

Articoli correlati