Il punto sull’ultimo turno del calcio CSI: Regno di Napoli fermato da Arizzano

Condividi articolo:

Giornata interessante e densa di appuntamenti importanti, quella disputata lo scorso weekend sui campi del calcio a 7 e del calcio a 5 del nostro territorio.

Nel girone A1 i riflettori non potevano che essere puntati sullo scontro diretto tra le prime della classe Santino e Premia, divise in classifica da appena 2 punti: 4-2 il risultato finale in favore di Santino, che conferma così la leadership del campionato e sale a quota 30 punti a fronte dei 25 raccolti finora dai rivali, agganciati tra l’altro in classifica da un’Osteria Via Briona Domo capace d’imporsi 4-2 a domicilio su Caffè Stanglini. La roba Ducia – Pesce d’oro 4-2 e Alpe Sogno irriducibili domodossola 2-5 gli altri risultati del sabato, mentre nello scontro in coda di domenica tra Brisino e Fulgor Vanzone sono stati i padroni di casa ad avere la meglio, imponendosi per 3-2.

Piccola sorpresa nel girone A2, dove frenano i campioni d’Italia del Regno di Napoli, fermati sul 3-3 da uno stoico Arizzano; ne approfitta UFOB Garboli, che vince in casa per 5-3 contro il fanalino di coda Paruzzarello e si porta a due sole lunghezze dalla vetta. Vittorie anche per Ghiffa (2-0 casalingo rifilato al Luzzogno), per Pallanzeno (pirotecnico 4-7 in casa di Bar Milano) e per Colorificio VR (1-2 a Pedemonte).

Nel girone B1 continua la marcia del Massino Visconti, che strapazza il Quarna 5-1 e consolida la vetta portandosi a più 5 sull’atletico Coggia (fermato sul 2-2 da un’ottima virtus Crusinallo), che ha però una partita in meno rispetto ai rivali. Da segnalare poi il nettissimo e per certi versi inaspettato 7-1 del Boca Cusio sull’Iselle e la vittoria esterna di Astroflor su Porki’s Trobaso. Nelle gare di domenica lo scoppiettante 4-4 tra Rapid Pogno e Pettenasco e il 2-1 esterno del Fondotoce sul S.Anna.

Fuochi d’artificio nel girone B2: a partire dal convincente (per usare un eufemismo) 12-0 della capolista Traffiume sul malcapitato Bracchio fino ad arrivanre al 10-3 rifilato da Rio Cannero a Paulon Stresa. Traffiume continua dunque la sua corsa solitaria in vetta al campionato con 44 punti conquistati in 17 partite; distante ben 9 punti il Villadossola secondo, impostosi per 4-2 sull’inter Iselle. Pareggiano Megolo e Bar Mood (3-3) e Real Migianda-Old Omegna Csi (2-2), mentre Sangiorgese s’impone per 4-3 su Floricoltura Saletti.

Nel calcio a 5, infine, vince ancora la capolista Divin Porcello, che sale a 33 punti, 4 in più di un Bar Black Beard la cui gara con la Virtus Crusinallo non è però stata disputata.

Articoli correlati