Il G7 grande vetrina internazionale per il Distretto Turistico e per Stresa

Condividi articolo:

Primo giorno di lavori per il G7 a Stresa, una vetrina importante per il nostro territorio che ha visto nel pomeriggio anche il presidente del Distretto dei Laghi Francesco Gaiardelli incontrare gli inviati dei tg nazionali e la stampa di tutto il mondo per raccontare il nostro territorio. Distribuito materiale istituzionale, in risposta alle domande dei giornalisti Gaiardelli ha ricordato il record di presenze nel 2023 e parlato di un turismo lacustre in forte ripresa con il felice ritorno degli stranieri, degli americani in particolare, e di laghi che si confermano meta per tutte le stagioni.
La giornata è iniziata con la foto di gruppo di tutte le delegazioni sul lungolago. E anche qui non sono mancati momenti di apprezzamento per la location. “Conosco questi luoghi e Stresa è un luogo ideale”. Così il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha risposto ai giornalisti che gli chiedevamo un commento sulla città. “Tutte le delegazioni internazionali sono rimaste estremamente colpite sia dalla bellezza dei luoghi sia, in qualche modo, dalla magnifica semplicità in cui siamo riusciti a presentare certe situazioni”. “L’acqua e il temporale che ci sta tormentando è benedetto per tanti versi – ha aggiunto -. Io sono un uomo di lago e ricordatevi che se c’è un lago è perché c’è l’acqua”.
Oggi all’Hotel des iles Borromees si sono avvicendati i diversi tavoli e incontri, presente anche il ministro delle finanze ucraino; domani, ultimo giorno, i lavori riprendono alle 8.30 e si chiudono alle 13. Stasera concerto all’Isola Bella, ieri nella suggestiva cornice della piccola chiesa romanica all’Isola dei Pescatori i maestri Carlotta Dalia (chitarra) e Giuseppe Gibboni (violino) si sono esibiti nell’ambito di un momento culturale,  in un breve concerto dedicato agli ospiti del G7, ministri dell’economia e governatori delle banche centrali.

Articoli correlati