Gestione illecita rifiuti : due aziende sanzionate a San Maurizio d’Opaglio

Condividi articolo:

I militari della Compagnia Carabinieri di Arona, del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Novara e
del Gruppo Carabinieri Forestali di Novara, nella mattinata del 6 marzo hanno eseguito mirati controlli nella zona industriale del comune di San Maurizio d’Opaglio sul rispetto delle normative relative alla tutela dell’ambiente e alla legislazione sul lavoro. Questo nell’ambito di un controllo straordinario ed integrato del territorio. L’attività ispettiva, che ha interessato aziende operanti nel settore della pulitura dei metalli per l’indotto delle società produttrici di rubinetti, ha consentito di appurare, in due distinte aziende, presunte violazioni per gestione illecita di rifiuti di cui all’art. 256 del Decreto legge del 2006 e di procedere al sequestro di un punto di emissione in atmosfera, poiché ritenuto non autorizzato a norma di legge.
Per quanto attiene la normativa sul lavoro, sono state contestate presso due aziende presunte violazioni con ammende complessive per un totale di circa 35.600 euro e sanzioni amministrative pari a 13.300 euro. L’intera attività ha portato al controllo di quattro ditte, in due delle quali sono state riscontrate presunte irregolarità. Sono inoltre stati controllati 18 lavoratori e si stanno svolgendo approfondimenti sulla posizione di due di essi per appurare eventuali irregolarità.
Il servizio è stato svolto impiegando 28 militari e 12 automezzi delle diverse articolazioni dell’Arma, che ha poi informato l’Autorità Giudiziaria dell’attività svolta.

Articoli correlati