E’ mancato Roberto Rabattoni, presidente del Centro Aiuti per l’Etiopia

Condividi articolo:

Cordoglio e dolore nel mondo del volontariato e della solidarietà, si è spento stamattina il mergozzese Roberto Rabattoni, fondatore e presidente del Centro Aiuti per l’Etiopia. Aveva 80 anni e da tempo era malato.

A novembre dello scorso anno lo avevamo incontrato a Montichiari in provincia di Brescia in occasione della festa del centro che aveva compiuto 40 anni. Decenni nei quali Rabattoni è stato impegnato nella lotta alla fame, nella salvaguardia e promozione della salute, nell’educazione dei piccoli.

Grazie a lui, a centinaia di volontari, ad imprenditori anche del nostro territorio sono state realizzate nel Paese africano tante opere, oltre 95 di grandi dimensioni: ospedali, orfanotrofi, scuole, mense per i poveri. Questo suo impegno lo aveva reso popolare più in Etiopia per la verità che in Italia e anche da parte del governo etiope gli erano giunti numerosi riconoscimenti.
Con la sua associazione ha dato un nuovo futuro, attraverso adozioni tradizionali e a distanza, a tantissimi bambini, molti dei quali oggi sono adulti.

Roberto Rabattoni si è spento dicevamo stamattina nella sua casa ad Albo di Mergozzo, era tornato in Italia a novembre proprio per l’incontro di Montichiari, nel quale migliaia di famiglie da tutta Italia che hanno adottato un bambino o una bambina etiope si sono ritrovate per confrontarsi e fare il punto sulle attività da svolgere nel paese africano, come avviene tutti gli anni.

Vogliamo ricordarlo anche sul Lago Maggiore, nella festa che lo scorso 26 maggio si era svolta a Verbania al Grand Hotel Majestic per i suoi 80 anni. Pure in questa occasione avevano partecipato volontari, sostenitori, famiglie, bambini, tutti avevano voluto essere presenti e rendere omaggio a un uomo che ha speso la sua vita per aiutare i più fragili. Il dolore per la sua scomparsa è tanto, anche sui social si sono moltiplicati i messaggi di cordoglio.

Il santo Rosario sarà recitato nella chiesa di Albo di Mergozzo giovedì alle 20, l’ultimo saluto sempre nella chiesa di Albo, venerdì alle 14.30.

Articoli correlati