Due truffatori di anziani arrestati dai Carabinieri, restituita la refurtiva

Condividi articolo:

Truffatori di anziani arrestati in flagranza dai carabinieri di Verbania martedì. I due, napoletani, un uomo e una donna di 38 e 40 anni, sono stati fermati e controllati da una pattuglia del Radiomobile di Verbania a Ornavasso. A carico dell’uomo risultavano diversi precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare truffe ad anziani. I carabinieri hanno quindi deciso di tenere d’occhio la coppia, che è stata così pedinata a debita distanza per diverse ore tra i vari centri del Verbano. L’auto risultava essere a noleggio. I militari hanno visto che i due hanno fatto diversi giri, poi, quando sono arrivati allo svincolo dell’A26 di Baveno, intuito che i due stessero lasciando il territorio, probabilmente perché erano riusciti a mettere a segno una truffa, hanno bloccato l’auto e li hanno perquisiti. Tra i vari effetti personali hanno così trovato una grossa somma di denaro,
della quale i due non sapevano giustificarne la provenienza. Nel frattempo è arrivata alla centrale
operativa dei carabinieri di Verbania una chiamata che denunciava una truffa appena avvenuta, ai
danni di una anziana, proprio nel comune dove la coppia aveva effettuato numerosi giri. I truffatori, infatti, spacciandosi per avvocati, si erano presentati nell’abitazione della donna, dopo che la stessa aveva ricevuto una telefonata da un loro complice, che l’aveva informata che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente stradale, provocando gravi lesioni alla controparte e che, per non essere arrestato, lei avrebbe dovuto consegnare ad un avvocato una grossa somma di denaro.
I due sono stati portati in caserma, dove un vicino della vittima li ha riconosciuti. Nel frattempo l’anziana ha sporto denuncia.
La somma di denaro le è stata subito restituita e i due sono stati portati in carcere.

Articoli correlati