Domodossola: smottamento lungo la strada comunale per Monteossolano

Condividi articolo:

Un fronte di circa 40 metri si è aperto nella notte tra domenica e lunedì lungo il versante montano che costeggia la strada comunale che da Cisore porta alle frazioni montane di Barro e Monteossolano nel territorio comunale di Domodossola. L’allarme è scattato attorno a mezzanotte. Subito l’arteria è stata chiusa al traffico. Fortunatamente il fango e i sasso rotolati a valle non hanno creati danni alle persone. Non è la prima volta che eventi simili si verificano lungo quel versante. Pochi anni fa, un’altra frana ha interessato la zona. Era successo più a monte. Alle prime luci dell’alba tecnici comunali con il geologo incaricato dall’amministrazione domese hanno compiuto un sopralluogo. Le prime indicazioni parlano di un versante ancora in movimento e che per la messa in sicurezza necessita la creazione di opere murarie di contenimento. Intanto per scongiurare l’isolamento viario delle frazioni alte di Domodossola, gli uffici comunali hanno dato l’incarico ad una ditta di effettuare la pulizia della strada. L’arteria resta osservata speciale. Sarà percorribile solo con servizio di guardiania garantito dai volontari della Protezione civile e solo in tre fasce orarie. E’ in fase di definizione l’ordinanza del sindaco Pizzi. Le finestre dovrebbero essere tre : primo mattino, pausa di mezzogiorno e in rientro serale.
A Formazza dove sabato è scattata la chiusura della strada statale per pericolo valanghe si attendono le valutazioni di Anas per capire se la statale potrà tornare transitabile o se in località Roccette permane il pericolo di distacco neve.
Aggiornamenti potrebbero arrivare nel pomeriggio anche per quanto riguarda la strada Goglio Devero. Sarà il sorvolo aereo a decidere se la strada potrà tornare transitabile o se occorrerà effettuare operazioni programmate di distacco delle neve.
Paesaggio fiabesco oggi a Macugnaga che, dopo la fitta nevicata del fine settimana, è al lavoro accogliere i turisti che arriveranno nei prossimi giorni.

Articoli correlati