Controlli di Adm e Guardia di Finanza sui container allo Scalo di Domo 2

Condividi articolo:

Controlli congiunti con lo scanner allo scalo ferroviario di Domo due a opera dell’Agenzia delle Dogane e della Guardia di Finanza. Da aprile sono stati sessanta gli autoarticolati sottoposti alla verifica che permette di scoprire se i mezzi trasportano sostanze nascoste, soldi o droga. I container vengono scaricati dal vagone merci per essere sottoposti allo scanner mobile in dotazione alla dogana elvetica, e al fiuto dei cani della guardia di finanza.
Per ADM, la presenza dell’esperto di radioprotezione dell’Ufficio Sicurezza sul Lavoro, ha assicurato che le attività si svolgano nel rispetto delle regole in materia di sicurezza sul lavoro tramite la partecipazione di personale qualificato che ha adempiuto agli obblighi di formazione specifica.
La collaborazione tra l’UDSC, la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli costituisce un’importante sinergia istituzionale internazionale e una fondamentale risorsa nella tutela e nel presidio dei valichi di confine.

Articoli correlati