Contrabbando valuta, nel 2023 trovati 2,3 milioni euro nel Vco

Condividi articolo:

Nel 2023 i controlli effettuati dai militari della guardia di finanza e dai funzionari dell’agenzia delle dogane ai valichi di confine tra Italia e Svizzera hanno permesso di intercettare 2 milioni e 300mila euro di valuta non dichiarata, oltre a orologi preziosi e pelletteria di lusso dal valore, rispettivamente, di 200mila e 100mila euro. Nel 2022 erano stati intercettati quasi 4 milioni. I verbali redatti per violazione della normativa valutaria sono stati 117: in otto casi si è proceduto al sequestro, per un importo di quasi 400mila euro, mentre nei restanti 109 casi i viaggiatori hanno versato oltre 47mila euro per oblazione.

Articoli correlati