Imprenditori impegnati nel rilancio del collegio M. Rosmini di Domodossola: diventa sede di corsi di aggiornamento e post-laurea per i medici

Condividi articolo:

Importante convegno medico lo scorso sabato al Collegio Mellerio Mellerio Rosmini di Domodossola: il primo passo verso un rilancio della struttura.
Il progetto per dare un nuovo futuro al Rosmini vede in campo un gruppo di imprenditori tra i quali Pediacoop H24 Group, i proprietari del collegio, i padri rosminiani, l’amministrazione domese.
Pediacoop conta 800 medici su tutto il territorio nazionale, vorrebbe portare al Rosmini di Domodossola i corsi di formazione e aggiornamento per questi professionisti e aprire corsi post laurea di medicina e chirurgia, c’è già la disponibilità di collaborazione in questo senso dell’Università Tor Vergata di Roma. Ma non solo ambito medico: il progetto è aperto anche ad altre realtà.

Spiega il presidente della cooperativa Fabrizio Comaita: “Sono orgoglioso del successo della giornata di sabato, organizzata con Zero – 20 – 32, che ha visto sul palco alcuni dei più illustri clinici italiani insieme con il professor Aldo Grasso per parlare di comunicazione sanitaria e del progetto- pilota a livello nazionale per la prevenzione della carie nei bambini; quello che mi ha emozionato maggiormente però è stato vedere il collegio Rosmini rivivere, parliamo di una realtà che ha 150 anni di storia”.

Soddisfazione da parte di don Fausto Gobber, amministratore del Collegio Mellerio Rosmini e del sindaco di Domodossola Lucio Pizzi.

Articoli correlati