Buone prestazioni per lo sci ossolano nella due giorni di gare a Chiesa Valmalenco

Condividi articolo:

Buone prestazioni per lo sci ossolano nella due giorni di gare a Chiesa Valmalenco, dove si sono svolti due slalom giganti Fis Regionali. Nella prima giornata spicca l’argento di Martina Marangon, classe 2003 dello ski team Revolution, staccata di soli 6 decimi dalla vincitrice Giulia Mariani. Ottima anche la prestazione di Gaia Mantino del Domobianca, 11^ assoluta e fuori dalle prime dieci per pochissimi centesimi, più indietro la compagna di squadra Martina Rigoni (54^) e Matilde Cavagnino di Revolution (17^). Tra i ragazzi la miglior prestazione per la nostra provincia è stata quella di Giovanni Secco del GogaTrubi (31°), seguito dal 36° posto di Gabriele De Petris del Domobianca e dal 56° di Giacomo Bellini del team Revolution.

Nella seconda giornata di gare arriva la prima medaglia stagionale per la Ski VCO, Gaia Mantino firma infatti il sesto tempo assoluto, che le vale la seconda piazza tra le Aspiranti. Seguono il 20° posto di Cavagnino e il 51°di Rigoni, mentre nel gigante maschile De Petris e Secco chiudono rispettivamente trentasettesimo e trentanovesimo.

“C’è ovviamente grande soddisfazione per i risultati ottenuti, e in particolar modo per l’argento di Mantino – commenta Corrado Sandretti di Ski vco, gruppo unico affiliato alla FSI che aggrega numerosi sci club della provincia –. La nostra stagione è partita un po’ a rilento, ma siamo cresciuti molto nelle ultime settimane, iniziamo a entrare in forma e siamo un po’ più rodati rispetto alle primissime uscite stagionali. Il nostro è un gruppo molto giovane, siamo nati solo tre anni fa e siamo cresciuti come numero di atleti dagli 8 del primo anno fino ai 12 di questa stagione. Lo scorso anno 3 ragazzi hanno deciso di diventare maestri di sci, e c’è stato dunque un ricambio nell’organico: siamo molto contenti di questo fatto, la nostra realtà esiste proprio per favorire le inclinazioni dei ragazzi, siano esse la prosecuzione della carriera agonistica o l’avviamento a quella di maestro. Per quanto riguarda i prossimi impegni – conclude Sandretti – riprenderemo, neve permettendo, subito dopo l’Epifania con due slalom in Val Palot.

Articoli correlati