Botti di Capodanno, le indicazioni da Verbania, Domodossola e Omegna. Si chiede massima prudenza

Condividi articolo:

Botti di capodanno. A Verbania da sabato 30 gennaio all’Epifania, vietato far esplodere articoli pirotecnici di qualsiasi genere su tutto il territorio comunale. Il riferimento è in particolare in Piazza Ranzoni e nelle piazze principali della città in occasione della festa in programma per la sera di San Silvestro con Dj Jacopo e gli Explosion.
Fanno eccezione gli spettacoli autorizzati a cura di professionisti secondo legge ed è concesso l’utilizzo di articoli pirotecnici, dotati di regolare omologazione, in occasione dei festeggiamenti della notte di Capodanno, purché l’accensione avvenga in luoghi isolati e con modalità tali da non recare pregiudizio, anche solo potenziale, ad alcuno.

A Domodossola il sindaco Lucio Pizzi chiede misura e rispetto. “Come già chiarito dal Ministero degli Interni, in realtà i sindaci non possono vietare l’utilizzo dei cosiddetti “botti di Capodanno” attraverso le ordinanze contingibili e urgenti- spiega- . Come ogni anno, però- prosegue – , ritengo doveroso rivolgere un invito ad ogni possibile cautela per la tutela della propria e altrui incolumità sottolineando l’importanza di evitare l’uso di giochi pirotecnici nei luoghi di aggregazione e nelle aree a rischio di propagazione d’incendi – e sensibilizzare al rispetto della salute degli animali. Ritengo che, con un po’ di misura e di rispetto, magari preferendo prodotti con giochi di luce a quelli deflagranti e rumorosi, ci si possa divertire comunque – conclude Pizzi- tenendo sempre presente che i diritti di ognuno finiscono dove cominciano quelli degli altri”.

Nessuna ordinanza specifica neppure a Omegna, anche nel capoluogo cusiano ci sarà la festa in piazza dalle 22.30 alle 2.30 con live music, dj set e brindisi: le forze dell’ordine vigileranno sulla sicurezza, l’invito è ovviamente alla massima prudenza.

Articoli correlati