Baveno, il sindaco Alessandro Monti: “il 2023 è stato un anno proficuo, tanti gli interventi dell’amministrazione”

Condividi articolo:

Un “proficuo 2023”. Così il sindaco di Baveno Alessandro Monti ha definito l’anno che si è appena concluso. E ha voluto ricordare i numerosi interventi svolti dalla sua amministrazione.
Tra essi, l’avvio dei lavori di riconversione in appartamenti per anziani parzialmente non auto sufficienti della Casa dell’Anziano “Chiara Mattazzi”, dal costo di un milione e 500 mila euro, con fondi europei del PNRR. Parallelamente, sono iniziati anche i lavori di ristrutturazione completa dell’asilo nido “Giuse Buscaglia”, dal costo 553 mila euro, sempre con fondi Pnrr che sono valsi a finanziare anche la riqualificazione della palestra delle scuole Fogazzaro, da 550 mila euro. Sempre in materia di scuole, completati lavori da 130 mila euro per la riqualificazione energetica dell’edificio della scuola materna di Feriolo: con nuovo cappotto, sostituzione degli infissi e delle caldaie.
Sono anche stati eseguiti interventi di sistemazione idraulica sul torrente Selvaspessa e idrogeologica del Rio Fioretti. Opere per complessivi 570 mila euro. Già progettato un ulteriore intervento da 250 mila euro. E’ stato aperto il nuovo parcheggio nell’area privata di via Gramsci, via Stazione. Approvato il progetto di 296 mila euro per il futuro completamento del parco di Villa Fedora con la riqualificazione delle serre.
Svolta la manutenzione straordinaria della passerella ciclo pedonale sul torrente Stronetta, che unisce Feriolo alle piste della piana di Fondotoce e dei sentieri. E’ stato riqualificato totalmente il lavatoio di via Bertarello, per 30 mila euro. Con fondi dell’Unione Montana Cusio Mottarone, regimate le acque e consolidati i versanti del Rio Secco, per 80 mila euro.
Sono anche stati riqualificati i punti di raccolta rifiuti per non residenti, con 105 mila euro.
Di questa estate il via al servizio di bus turistico tra Baveno e Feriolo.
I comuni di Verbania, Baveno e Stresa hanno approvato lo studio di fattibilità tecnico economica per la realizzazione del primo lotto della pista ciclopedonale che unirà le tre località piemontesi affacciate sul lago Maggiore e partecipazione a Bando Regionale. Previsti interventi per oltre 12 milioni di euro.
 “Con lo stesso impegno – conclude Monti -, lavoreremo per raggiungere gli obiettivi anche nel nuovo anno, per continuare a migliorare la nostra bella città”.

Articoli correlati