A Domodossola la festa dell’Arma dei Carabinieri

Condividi articolo:

Quest’anno l’Arma ricorda gli 80 anni dei Martiri di Fiesole, tre giovani Carabinieri della Stazione di Fiesole che il 12 agosto del 1944 furono uccisi dopo essersi volontariamente presentati per salvare la vita di dieci uomini del Paese, presi in ostaggio dalle truppe tedesche. Il 2024 rappresenta anche l’80° anniversario della Repubblica dell’Ossola, ragione per cui il Comando Provinciale Carabinieri di
Verbania ha voluto che la celebrazione avvenisse nel cuore di Domodossola, tra la gente. Punti cardine dell’Arma dei Carabinieri sono le sue secolari tradizioni, come la militarità, riferimento imprescindibile dell’Istituzione che opera, in sinergia con le altre Forze Armate e di Polizia sul territorio nazionale e all’estero, per i compiti di difesa integrata del territorio e di tutte le attività a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, nonché l’orientamento al cittadino, quale metro di valutazione
dell’azione di ciascun Carabiniere, sempre in ascolto delle persone, specie le fasce più deboli, che vedono nell’uniforme un argine all’illegalità e un antidoto alle ansie della modernità. Proprio queste caratteristiche hanno guidato e guidano il quotidiano lavoro dei militari dell’Arma del VCO che nel corso dell’ultimo anno hanno prestato il loro servizio, tanto nei maggiori centri cittadini quanto nelle più sperdute frazioni del territorio, assicurando alla giustizia numerosi autori di reati e prestando soccorso a cittadini in molte situazioni anche critiche. Ne sono prova i diversi riconoscimenti tributati nel corso della cerimonia ad alcuni carabinieri che nell’ultimo anno si sono distintisi in attività di servizio.
In particolare:
Encomio Semplice concesso dal Comandante della Legione CC Piemonte e Valle D’Aosta:
− al Lgt CS Massimo Verzotto e all’App.Sc. QS Guerino Molle in servizio presso la sezione carabinieri di P.G. presso la Procura della Repubblica di Verbania, che nel corso di una complessa indagine sono riusciti a fare luce su gravi irregolarità nella concessione di un appalto pubblico nella provincia, arrestando e denunciando in stato di libertà due persone per “turbativa d’asta e falso in atto pubblico”;
− al Brig.Ca. QS Alessandro Curcio, effettivo alla Compagnia Carabinieri di Domodossola, che nello scorso mese di ottobre 2023 è intervenuto in Trontano, dove un cittadino, dopo essersi cosparso di liquido infiammabile, minacciava di darsi fuoco, riuscendo dopo lunga ed estenuante trattativa a trarlo in salvo.
Elogio concesso dal Comandante Provinciale Carabinieri di Verbania:
− al Lgt CS Guido Marchionini, al Mar. Magg Augusto Spirito e all’App. Sc. QS Gilio Schranz, effettivi al Nucleo Investigativo di Verbania, che hanno sviluppato e condotto una serie di indagini particolarmente complesse, conclusesi nell’estate del 2023, che hanno consentito di disarticolare due distinte organizzazioni criminali, operanti in tutto il territorio nazionale, dedite rispettivamente alle frodi informatiche ed ai furti ai danni di imprese operanti nel settore tessile, documentando oltre 300
episodi delittuosi ed arrestando 22 persone, recuperando denaro e oggetti preziosi di provenienza illecita per un valore di oltre 600 mila euro;
− al Mar. Ord. Luigi Adige e al Brig. Daniele Luccini, effettivi all’Aliquota Operativa del NOR di Domodossola, che lo scorso aprile nel corso di un servizio di pattugliamento, hanno individuato ed arrestato in flagranza di reato un malfattore che, spacciatosi per carabiniere, si era introdotto nell’abitazione di un anziano del luogo sottraendo denaro e preziosi del valore di oltre 12 mila euro;
− al Brig. Pitzeri francesco e App. Sc. Canzoneri Antonio, effettivi alla Sezione Radiomobile di Verbania, che la notte dello scorso 5 gennaio 2024 non esitavano a tuffarsi nel fiume Toce per soccorrere un uomo che, in stato di semi-incoscienza per la lunga permanenza nelle acque gelide, era in balia della corrente, traendolo in salvo;
− al V.Brig. Olgiati Giovanni, App. Sc. Perroni Giuseppe e App. Oliviero Antonio, effettivi alla Stazione Carabinieri di Omegna, che lo scorso dicembre, nel corso del servizio di pattugliamento si avvedevano che un uomo, in evidente stato di agitazione, era in procinto di gettarsi da un ponte. I militari prontamente intervenuti riuscivano a trarlo in salvo, non esitando ad esporsi al rischio per la
propria incolumità personale;
− al V.Brig. Forno Lorenzo e App. Sc. Tatulli Vincenzo, effettivi all’Aliquota Radiomobile del NOR di Domodossola, che nella notte dello scorso 14 marzo 2024, nel corso di un servizio perlustrativo, dopo aver appreso che una donna era stata costretta con la forza a seguire uno sconosciuto in un’abitazione, irrompevano nello scantinato ove era stata nel frattempo rinchiusa, ponendola in salvo e traendo in arresto l’autore della violenza.
Anche quest’anno ad impreziosire la ricorrenza è stata presente una rappresentanza del Liceo Musicale Gobetti di Omegna, i cui giovani musicisti hanno scandito le varie fasi della cerimonia suonando dal vivo le musiche d’ordinanza. Al termine della cerimonia le autorità e gli ospiti hanno visitato una mostra di opere d’arte, allestita nelle sale dell’istituto Rosmini di Domodossola, realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Gobetti di Omegna, il cui tema conduttore è l’Arma dei Carabinieri e il cinema.

Articoli correlati