logo1

Igor imbattibile in Coppa: 3-0 e quarti matematici

igor 18 19 ufficialeQuarti di finale di Champions League arpionati per la Igor Gorgonzola Novara che vince in trasferta 3-0 col Budowlani Lodz, ad oggi in Europa Novara ha sempre vinto senza mai perdere un set, Piccinini: “Importante il 3-0 per ottenere la qualificazione e per arrivare con il miglior ranking al sorteggio.

Vittoria importante per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che bissa a Lodz il 3-0 dell’andata ed è così la prima formazione qualificata aritmeticamente ai quarti di finale di Champions League. Il primo posto nella Pool C è ormai certo (15 punti ottenuti fin qui e zero set persi, la seconda, Lodz, è ferma a 8 con un solo turno ancora da giocare) nonostante le azzurre debbano ancora disputare l’ultima partita: appuntamento per martedì 26 febbraio, alle 20.30, al Pala Igor per la sfida con le francesi di Cannes. Krzysztalowicz si affida a Brakocevic-Canzian opposta a Stoltenborg, Pencova e Polanska centrali, Urban e Baczynska schiacciatrici e Stenzel libero; Barbolini schiera Carlini in regia con Egonu in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Piccinini e Plak in banda e Sansonna libero. La Igor parte forte con Egonu (3-6) e scava il solco con Piccinini (6-10) e Chirichella, il cui “lob” vale l’8-12 al “giro di boa”. Plak ed Egonu scappano ancora (8-14), il timeout di Lodz non spezza il ritmo alle azzurre che tengono fino al 14-18 quando una grave svista arbitrale favorisce il break delle polacche, brave a sfruttare il momento e a rientrare 18-20 con Brakocevic-Canzian. Barbolini ferma il gioco, al rientro in campo il turno in battuta di Carlini (ace, 18-23) fa di nuovo il vuoto e Piccinini chiude di slancio, in parallela, per il 19-25. Reagisce Lodz, che si porta 4-1 con Brakocevic-Canzian a segno tre volte, Novara risponde e sui turni in battuta di Chirichella e Carlini matura un clamoroso break di 1-15 per le azzurre: Plak impatta a muro (4-4), Egonu in attacco e Chirichella in battuta (ace) fanno 4-9, Brakocevic-Canzian spezza il parziale (5-9) ma due ace di Carlini e due muri di Veljkovic trascinano le azzurre al 5-16. Lodz prova ad alzare la testa a muro (12-19, Polanska) e con un ace di Stoltenborg (14-20) ma tre punti in successione di Chirichella valgono il set ball (16-24), concretizzato poi in maniout da Plak per il 16-25. Il 2-1 di Pencova in avvio di terzo set è l’unico lampo di Lodz, Novara allunga subito con Egonu (2-5) dopo una gran difesa di Carlini e nonostante i due timeout usati dalle polacche, le azzurre tengono alto il ritmo e scappano 3-11 con due ace di Plak. Piccinini va a segno con il servizio (6-16), Brakocevic-Canzian prova a rimanere in partita (pipe, 8-19) ma Novara non si ferma più: il primo tempo di Veljkovic (11-23) e il maniout di Piccinini valgono il match ball (11-24) e, subito dopo, è ancora la centrale serba a chiudere a muro, 11-25. Francesca Piccinini (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): "Siamo contente della prestazione e del successo, era importante vincere e farlo per 3-0 per ottenere la qualificazione ai quarti di finale e per arrivarci con il miglior ranking possibile in vista del sorteggio. Abbiamo affrontato al meglio l'unico momento complicato, nel finale di primo set, e per il resto abbiamo tenuto il nostro ritmo, concedendo poco alle avversarie. Ora aspettiamo l'ultima sfida con Cannes e poi vedremo cosa ci riserverà il cammino europeo".

Budowlani Lodz – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 16-25, 11-25)

Budowlani Lodz: Stenzel (L), Polanska 6, Smieszek, Brakocevic-Canzian 11, Twardowska ne, Pencova 5, Kedziora 1, Stoltenborg 3, Tobiasz 1, Urban, Baczynska 5, Kempfi ne. All. Krzysztalowicz.

Igor Gorgonzola Novara: Carlini 5, Stufi ne, Camera ne, Plak 14, Nizetich, Chirichella 8, Sansonna (L), Piccinini 9, Bici ne, Bartsch-Hackley ne, Zannoni (L) ne, Veljkovic 4, Egonu 19. All. Barbolini.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa