logo1

Alessio Acco: un tricolore toscano, un po’ verbanese…

alessio accoIl toscano Alessio Acco ha vinto il Campionato Italiano juniores assegnato nel lucchese. La curiosità? Il ragazzo che vive in provincia di Arezzo è nato nel 2000 a Verbania ed ha vissuto nel capoluogo sino ai 4 anni di età. Senza infania e senza lode le gare di Mattalia, Bartolozzi e Rubino...

E’ Alessio Acco talento della corazzata color arancione Romagnano Mami’s Caffè Guerciotti che ha vinto oggi pomeriggio a San Salvatore di Montecarlo in Toscana il titolo di Campione d’Italia categoria juniores. Una vittoria dopo una fuga a due, un arrivo ‘in parata’ e senza lo sprint con il compagno di formazione Samuele Manfredi che più e più volte si visto sulle nostre strade da allievo ed esordiente con la maglia dell’Alassio. Pertinenza con il nostro ciclismo? Letta così parrebbe una notizia come tante, nemmeno troppo pertinente con le due ruote del nostro territorio che peraltro alla kermesse tricolore, con Gabriele Mattalia della SC Verbania e Fabio Garzi (Novarese) nella rappresentativa piemontese e tantomeno con Samuele Rubino (LVF) ed Andrea Bartolozzi (Cremonese Arvedi) nella squadra di Lombardia, ha fatto un po’ pochino. Insomma complimenti a lui arrivederci e grazie. Parrebbe ma non è dato che il buon Acco di tricolore vestito, residente in provincia di Arezzo, è nato i 4 aprile del 2000 al Castelli di Verbania dove la famiglia, con il papà Maurizio, gestiva un noto autolavaggio in Corso Cairoli: “Verissimo che sono nato a Verbania – ci ha detto - ho vissuto sul Lago Maggiore sino ai 4 anni di età quando poi con la famiglia ci siamo trasferiti in Toscana”. Insomma un titolo toscano, un pochino verbanese.

GT


Web TV

Pubblicità-sport

loghi sport

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa