logo1

Gozzano e Juve Domo, calma...

azzurrasport logo

Confesso che in questi giorni ho quasi sorriso leggendo qua e là di possibili esoneri in serie D ed Eccellenza. Il riferimento, nemmeno troppo velato, è a Gozzano e Juve Domo. D'accordo che, ahinoi, anche il calcio locale si sta zamparinizzando( perdonate il neologismo), ma mettere in discussione Viganò e Brando dopo due, dicasi due, partite di campionato mi sembra quanto meno azzardato, per non dire ingeneroso.

 

I rumors, sgombriamo subito il campo da qualsiasi dubbio, non arrivano di certo dalle rispettive società, che anzi hanno giustamente blindato le posizioni dei loro tecnici. Magari qualche voce c'è, messa in giro ad arte anche da chi è senza panchina: si sa che il mondo del calcio purtroppo funziona anche così. Non è certo mia intenzione salire in cattedra ed impartire lezioni, ma forse un po' di memoria gioverebbe. Lo scorso anno ad esempio, in serie D, Sandro Siciliano partì con una sconfitta( con la Lavagnese, 0-1) e dopo il ko nel derby a Gozzano era a meno 9 dalla vetta. Discorso simile proprio per Lucio Brando sulla panchina della Virtus Verbania: subito due pareggi, poi un paio di vittorie ed un mese senza successi,  con 8 punti di distacco dalla vetta all nona giornata. Tutti voi sapete come è andata a finire a maggio: Sporting e Virtus promosse, a dispetto dell'inizio di campionato. Ora, visto che il calcio è tutto tranne che una scienza esatta, questo ovviamente non significa che Gozzano e Juve Domo saranno promosse. Ma un po' di pazienda è d'obbligo: una, il Gozzano, ha cambiato 16 giocatori su 20 nella rosa, l'altra, la Juve Domo, ha cambiato tanto, compreso lo staff, ed ha anche avuto infortuni gravissimi. Prima di giudicare, aspettiamo almeno un altro mese...

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa