logo1

L’amministrazione comunale cerca di risolvere il problema delle barriere architettoniche sul lungolago di Pallanza

Dal 24 agosto partirà un intervento di levigatura della passeggiata, per cercare di renderla più fruibile per le persone disabili. Grazie all’emendamento al bilancio che era stato proposto dal gruppo di minoranza Insieme per Verbania lo scorso gennaio, che era stato approvato dall’unanimità dal consiglio comunale, ci sono a disposizione 50 mila euro

L’amministrazione comunale cerca di risolvere il problema delle barriere architettoniche sul lungolago di Pallanza. Dal 24 agosto partirà un intervento di levigatura della passeggiata, per cercare di renderla più fruibile per le persone disabili. Grazie all’emendamento al bilancio che era stato proposto dal gruppo di minoranza Insieme per Verbania lo scorso gennaio, che era stato approvato dall’unanimità dal consiglio comunale, ci sono a disposizione 50 mila euro. “Facciamo un tentativo per capire se questo sistema funzionerà - dice il sindaco Silvia Marchionini -. In caso positivo, informeremo la Soprintendenza”.
Infatti, gli uffici comunali avevano già elaborato un progetto per il superamento delle barriere architettoniche, ma non era stato approvato dalla Soprintendenza per l’impatto estetico giudicato non positivo. Il progetto prevedeva l’apertura di un percorso proprio per carrozzine e persone con problemi di mobilità.
“E’ dal dicembre 2019 che il gruppo Insieme per Verbania chiede insistentemente che questi lavori siano realizzati - osservano i consiglieri - ed ora invitiamo l’amministrazione comunale a dare attuazione al deliberato del consiglio comunale impegnando le risorse stanziate e avviando concretamente i lavori per migliorare l’accessibilità e la fruibilità del lungolago di Pallanza alle persone disabili e non a limitarsi ad annunciare il proprio impegno per cercare di risolvere il problema delle barriere architettoniche”.

E sempre a proposito di lavori pubblici, l’amministrazione comunale fa sapere di aver dato il via al cantiere per la realizzazione di nuovi servizi igienici per i bambini alla scuola materna di Trobaso. Con l’aumento delle iscrizioni, infatti, quelli attualmente presenti non erano più sufficienti. L’intervento ha un costo di 50 mila euro.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa