Un auricolare nell’orecchio all’esame della patente, egiziano denunciato dalla Polizia Stradale

Condividi articolo:

A insospettire il funzionario della Motorizzazione civile è stato il gesto continuo di portarsi la mano all’orecchio durante l’esame per la patente da parte di un cittadino egiziano residente in provincia di Lodi. L’uomo era già noto perché aveva provato a conseguire la patente in modo fraudolento in una precedente sessione di esame. E’ stata così allertata la Polizia Stradale che, terminata la prova, ha invitato l’uomo, a consegnare il cellulare che prima dell’inizio non aveva affidato al funzionario perché appariva scarico e spento. In realtà era acceso e aveva una telefonata in corso. Durante la perquisizione personale, l’uomo con un rapido gesto, si è messo qualcosa in bocca. Era un auricolare piccolissimo uguale a quello che aveva in una tasca. La Polstrada di Verbania lo ha denunciato. Sono in corso le indagini per individuare i complici. Non è la prima volta che grazie alla collaborazione tra Motorizzazione Civile e Polizia Stradale vengono sventati tentativi di conseguire la patente in modo fraudolento.

Articoli correlati