logo1

Le pagelle del volley nostrano…

Al termine della stagione pallavolistica le pagelle per le formazioni nostrane, spiccano le verbanesi con le migliori classifiche ma non solo, Omegna si salva in una annata di certo non facile, troppi guai provocati dal Covid per Romagnano, per San Maurizio una netta retrocessione…. 

Le pagelle delle stagione pallavolistica per le nostre squadre Fipav, una stagione difficile per la grandi difficoltà che queste ultime hanno dovuto superare per riprendere l’attività post Covid tra protocolli e non. Un plauso, al di là del giudizio sull’annata, prettamente agonistica, va tributato a tutti i presidenti ed ai dirigenti.

Pallavolo Altiora: quinto posto finale in C, un titolo territoriale nel settore giovanile, non male per lo storico sodalizio verbanese, capostipite di tutto il mondo del volley. Problemi ce ne sono stati; qualche defezione all’inizio e la separazione prima del tempo con l’allenatrice Montserrat Casas Brizzi, che peraltro non è sembrata nemmeno troppo amichevole. Il futuro non può non prescindere dalla scelta del tecnico della prima squadra (si parla di nomi ‘grossi’) ma sembra poter essere roseo. Voto 7.

Pallavolo Arona: si prende un diritto di C maschile (e nella prossima stagione si dice anche di C femminile), la squadra fatta di giocatori esperti che nella prima fase ha abbastanza faticato ma che nella seconda invece si è messa maggiormente in mostra pur finendo non nelle primissime posizioni, l’obiettivo era mantenere la categoria, quindi obiettivo raggiunto. Voto 6.

2Mila8 Domodossola: non avendo un campionato di ‘interesse nazionale’ da disputare la formazione di De Vito può scendere in campo solo a fine inverno per una Coppa Italia nella quale avevendo lanciato più i giovani che gli esperti sono arrivate soprattutto sconfitte. Vanno viste come propedeutiche al futuro e non come qualcosa di fatto male. Col senno di poi il traguardo migliore è stata l’ammissione tra le società del ‘Modena Volley Academy’, cosa che fa pensare ad un buon futuro, il giudizio è di certo sufficiente. Voto 6.

Vega Occhiali Rosaltiora: il terzo posto finale in C la rende la migliore delle nostre, un grande risultato anche perché ottenuto arrivando dietro solo ad una squadra che era fuori categoria e ad una che si è dimostrata più quadrata. In condizioni normali in terzo posto avrebbe portato alla post season ma in questa stagione ne passavano due. Resta un grosso risultato che pare un punto di partenza, ottime cose anche nel giovanile con due finali territoriali giocate, è mancata probabilmente la ciliegina sulla torta di uno scudetto del Ticino Sesia Tanaro, soprattutto con la Under 15 che se l’è giocata alla pari con Trecate ma la stagione è assolutamente di alto livello, il futuro dovrebbe proseguire si questi crismi ma ancora tutte le pedine sembrano essere al proprio posto. Voto 8.

Pallavolo Omegna: cosa doveva fare di più la squadra del confermatissimo coach Reggio? Una annata non così semplice, con alcune giocatrici che hanno scelto di cambiare e con tante giovani lanciata. Il ‘taglio’ della terza retrocessione (ma anni fa proprio Omegna pagò questa situazione al contrario, quando in extremis ne venne aggiunta una) aiuta il sodalizio verdeviola che al di là di questo ha dimostrato di meritare la salvezza, il giovanile ha fatto bene, sia nel Csi che in Fipav, per esempio la Under 17 ha fatto penare la Igor vincitrice del titolo costringendola al quinto set… Voto 6.5

Cusio Sud Ovest San Maurizio: ci spiace tanto per l’amico presidente Pier Zenoni ma la stagione della prima squadra di San Maurizio è stata negativa, sia per la retrocessione (che però dovrebbe essere rispedita al mittente con l’acquisto di un diritto per tornare nella maggior categoria regionale) sia perché, a nostro modo di vedere, la compagine guidata da coach Pesce (rimosso dall’incarico e sostituito dall’esperto Maurizio Conti)  qualche buon giocatore ce l’aveva anche (Orlando, Tumiati). Il Virus ha complicato tutto ma i punti fatti sono stati proprio pochini e forse qualche scelta non è stata azzeccata. Resettare e ripartite obiettivo cardine, bello il progetto giovanile con Borgomanero. Voto 5

Pavic Romagnano: al di là della B maschile difficile dare un voto per la stagione di Romagnano in C, perché obiettivamente i problemi causati in stagione alla compagine di Matteo Azzini sono stati troppi, proprio per questo la classifica non è stata eccezionale ma il giudizio va sospeso e rimandato alla prossima stagione sempre con la medesima guida, per giovanili e tutto il resto il voto non è comunque negativo. Voto 6.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa