logo1

Pinzano-Zegna dominano il Rubinetto ma vince il maltempo…

I biellesi Corrado Pinzano e Marco Zegna hanno vinto un travagliato 28° Rally del Rubinetto nel quale il maltempo la fa da padrone con pioggia, ritardi ed annullamenti, secondo posto per Caffoni-Minazzi e terza per Miele-Cerutti…

Corrado Pinzano e Marco Zegna su Volkswagen Polo R5 sono i vincitori della 28esima edizione del Rally del Rubinetto organizzato da Pentathlon Autosport e da New Turbomark, i due hanno preceduto di 23.2 secondi la solida coppia composta da Davide Caffoni e Max Minazzi su Skoda Fabia R5 e Simone Miele con Mario Cerutti a 40 secondi sulla Citroen DS3 Wrc, col driver varesino che dunque cede lo scettro di vincitore della corsa. E’ stato un rally con tanta pioggia, nebbia e grossi ritardi dovuti al maltempo senza dimenticare l’annullamento della speciale numero 5 in Cusio al Prelo proprio per questioni inerenti alla sicurezza di tutti gli equipaggi in gara. Problematiche alle quali l’organizzazione ha cercato di fronteggiarsi nel miglior modo possibile. Una edizione del Rubinetto che si è praticamente decisa già alla prima speciale, sul primo Mottarone, disputata la mattina presto con la vittoria proprio di Pinzano e Zegna, l’equipaggio biellese ha poi controllato lasciando sfogare Crugnola al Prelo e Miele nella successiva speciale alla Colma. Nel pomeriggio ancora Pinzano vince il secondo giro sul Mottarone e dopo l’annullamento del secondo passaggio sulla speciale del Prelo, è Miele a far sua la penultima speciale alla Colma con i capoclassifica quarti ma in pieno controllo. Dopo il riordino ed un ritardo di oltre 60 minuti sulla tabella di marcia originale l’ultima speciale sempre alla Colma si è disputata praticamente al buio e la vittoria della Polo di Pinzano e Zegna è stata il coronamento di un rally interpretato davvero nel modo migliore dall’affiatato duo biellese. Un successo limpido e meritato. Bene Caffoni, che non ama arrivare secondo ma che è sempre li, bene Simone Miele, che al Rubinetto si esalta sempre, seguono poi Ivan e Martina Carmellino, Lombardi con Bologna, Fabrizio Margaroli e Dresti che chiudono in sesta piazza, Patera-Fenoli, Marasso-Pieri, Araldo Boero e Marco Miele con Beltrame che chiudono una top ten dalla quale è uscito solo all’ultima prova il tricolore Crugnola, in una edizione nella quale, forse, il maltempo ci ha messo una tanto del suo.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Sport

Lunedì, 06 Dicembre 2021
Paffoni, capolavoro ad Alba
Lunedì, 06 Dicembre 2021
Dilettanti con Foti e Ferri
Lunedì, 06 Dicembre 2021
Verbania vince il derby, pari Accademia
Lunedì, 06 Dicembre 2021
Novara in rimonta, Borgosesia da urlo

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa