logo1

Aries promossa alla Vuelta Hispania

Una bella figura quella fatta dalla Aries Cycling Team in terra spagnola alla Vuelta Hispania Under 23, ottimo sesto posto per Simone Carrò che ha chiuso a pochi secondi dal podio ed è sempre stato con i migliori, la soddisfazione del DS ossolano Andrea Blardone…

La Vuelta Hispania U23 è terminata da un paio di giorni e, tornati in Italia, dirigenti, tecnici e atleti di Aries Cycling Team possono essere ampiamente soddisfatti dell’esperienza sulle strade iberiche. Per ciò che concerne il risultato è da sottolineare il sesto posto in classifica Generale ottenuto da Simone Carrò: il 21enne di Aqui Terme ha terminato a soli 8” dal podio e a 18” dal vincitore. «Simone è da elogiare anche per la sua continuità di rendimento – afferma il tecnico Andrea Blardone che ha guidato il team nella Vuelta Hispania – Infatti nelle cinque tappe è sempre stato con i migliori centrando diversi piazzamenti di tappa e terminando anche quarto nella classifica degli scalatori». Per il team di Gargallo la trasferta spagnola è positiva non solo sul piano sportivo ma soprattutto per ciò che riguarda la crescita degli atleti e lo sviluppo del progetto sposato dalla Società ad inizio anno, lo afferma chiaramente il presidente Zanetta: «Sono felice di applaudire una volta di più i nostri atleti e i nostri tecnici – dichiara il presidente – Il risultato conquistato e la felicità nei racconti dei ragazzi dimostra che la scelta fatta ad inizio anno di puntare su gare all’estero per far crescere i nostri atleti è una scelta vincente. Non è da tutti potersi fregiare di una partecipazione e di risultati di rilievo al Giro di Spagna U23 e questo per il nostro team è veramente un orgoglio». Zanetta poi continua: «Il risultato e le prestazioni che i nostri ragazzi hanno mostrato in Spagna non sono frutto del caso ma della attenta programmazione dei nostri dirigenti. Già ad inizio anno sapevamo che ci sarebbe stata la possibilità di un invito al Giro di Spagna, così i nostri tecnici hanno costruito un piano di avvicinamento graduale all’evento; la scelta di alternare il calendario italiano a prove all’estero, è stata determinante. E in tutto questo è stato fondamentale anche il sostegno dei nostri sponsor che ringrazio a nome di tutto il team». Ora i ragazzi di Aries Cycling Team sono attesi alle ultime gare di stagione: l’impegno più vicino è per domenica 2 ottobre quando i giallo- neri saranno al via del Piccolo Giro di Lombardia, corsa internazionale a cui è atteso anche il Campione del Mondo U23. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa