logo1

Ecco il Giro 2021 che abbraccia Verbania ed il Vco

Presentato il Giro 2021, la frazione valsesiana tocca Borgomanero, Gozzano, Orta, il Mottarone, Stresa, Baveno, Gravellona, Omegna, Cesara e la Colma, il giorno dopo partenza da Verbania con i passi elvetici e l’arrivo in ValleSpluga: Giro duro, due le cronometro…

Eccolo per intero il Giro d’ Italia 2021 finalmente presentato oggi in tutto il suo respiro. Indiscrezioni confermate, tanti km di tracciato sulle nostre strade. Come è noto ormai da qualche settimana la prima frazione sarà una cronometro individuale di 9 chilometri per le vie di Torino e Filippo Ganna si candida sin d’ora per tornare ad ‘ospitare’ la maglia rosa che è già stata sua a Palermo nel 2020; frazione adatta ai velocisti da Stupinigi a Novara, per un ritorno della corsa rosa sotto la cupola di San Gaudenzio, che con un traguardo mancava dal 1968 ma che aveva visto due partenze nel 1988 e nel 2010. Dopo un percorso che vede come momenti focali gli arrivi in salita a Colle San Giacomo a Campo Felice, al Monte Zoncolan, dopo un tappone dolomitico con la Cima Coppi al Passo Pordoi e l’arrivo a Cortina d’Ampezzo e dopo un traguardo inedito in Trentino a Sega di Ala ecco la frazione della Valsesia. Venerdì 28 maggio; 19^ Tappa da Abbiategrasso ad Alpe di Mera Valsesia; 178 km con indiscrezioni confermate e con tanto tanto Verbano Cusio Ossola: dopo il via si passa da Borgomanero, Gozzano e ad Orta inizia la salita del Mottarone, dal versante cusiano, sino ai 1341 metri del GPM, si scende attraverso Gignese e Vezzo sino a Stresa per passare a Baveno, Feriolo, Gravellona Toce, Omegna, salre la Cesare ed iniziare la Colma di Varallo, altro GPM ai 928 metri per scendere a Varallo, raggiungere Scopello e scalata la salita finale ad Alpe di Mera, arrivo inedito. Il giorno dopo si parte da Verbania, o meglio da Piazza Garibaldi a Pallanza, si passerà ad Intra, Ghiffa, Cannero e Cannobio per poi entrare in Svizzera da Piaggio Valmara successivamente scalare il San Bernardino, il Passo Spluga e chiudere dopo 164 km di tappa in ValleSpluga ad Alpe Motta; due sole le cronometro, la prima a Torino e l’ultima da Senago a Milano. Giro duro, bello, non durissimo, che non tocca quote da stambecchi ma che sarà tanto spettacolare, così come lo saranno le frazioni di casa nostra, sperando che la gente possa riversarsi nelle strade e colorare tutto di rosa.    

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Sport

Venerdì, 16 Aprile 2021
Meht, tre mesi e ci siamo
Mercoledì, 14 Aprile 2021
Delude il Gozzano
Mercoledì, 14 Aprile 2021
Maggio con il Vibram Trail Mottarone

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa