logo1

Imola 2020: le medaglie italiane arrivano dal Vco

La soddisfazione del Comitato Provinciale Vco della Federciclismo; da qui arrivano le due medaglie azzurre ai mondiali di Imola conclusi oggi, il presidente Giampaolo Cheula: “Speriamo che questo doppio successo serve per sostenere il ciclismo giovanile”

Due le medaglie conquistate dalle nazionali italiane ai Campionati Mondiali di ciclismo che si sono conclusi a Imola col successo del francede Julien Alaphilippe nella prova dei professionisti: l’oro di Filippo Ganna nella cronometro individuale, storico perché primo titolo mondiale della specialità conquistato da un atleta professionista italiano (ed in 26 edizioni solo 3 medaglie prima della kermesse di questo 2020, l’argento di Andrea Chiurato a Catania nel 94, l’argento di Adriano Malori a Richmond nel 2015 ed il bronzo dello stesso Ganna lo scorso anno ad Harrogade), ed il bronzo di Elisa Longo Borghini nella gara in linea femminile vinta dall’olandese Anna Van der Breggen davanti alla compagna di nazionale Annemiek Van Vleuten. Due medaglie azzurre, due arrivano dal Verbano Cusio Ossola, una ‘Provincia di Provincia’ che ciclisticamente però è molto frizzante: “Ancora una volta il nostro ciclismo non delude – spiega Giampaolo Cheula, presidente del Comitato Provinciale Vco della Federazione Ciclistica Italiana – ed i nostri due atleti ai massimi livelli sono saliti sul podio mondiale, spero che questi risultati aiutino il nostro movimento giovanile e mi auguro che gli imprenditori locali possano sostenere le società del nostro territorio che dedicano anima e corpo per far fare attività ai ragazzi in questo stupendo sport e si impegnano ad organizzare eventi. Il Vco è un territorio bellissimo che sembra fatto per la bicicletta ed e tutto da scoprire”. Infine Cheula chiosa:  “Volevo complimentarmi con gli amici dell’Emilia Romagna e con tutta la Federazione per come sono stati organizzati questi mondiali in Italia in poche settimane – chiude – è proprio vero che quanto si fa sistema, quando si collabora, nulla è davvero impossibile”.     

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa