logo1

Decimo posto senza nessuna recriminazione per Elisa Longo Borghini nella cronometro individuale femminile dei Giochi Olimpici di Tokyo, ha vinto l’oro l’olandese e favorita Annemiek Van Vleutem in 30’13’’4’ davanti all’elvetica Marlene Reussier che ha perso 56’’, terza l’altra olandese Anna Van der Breggen a 1’01’’. Elisa Longo Borghini entra nella top ten perdendo però 2’47’’ in una prova che come da pronostico noi l’ha vista in corsa per le medaglie. “Oggi sono andata ‘così così’ – ha detto Elisa a fine prova-  ma la mia è stata una grande olimpiade. /Foto Bicisport)

Oggi a Vaprio il GP Provincia Azzurra che ha assegnato il titolo provinciale di categoria. Tracciato di 112 km, organizzazione della Bonalanza di Oleggio. Finale deciso da una volata di sette uomini e successo per Filippo Borello (GB Junior Team) in 2.42’00’’ alla media di 41.481, secondo posto per l’agognino Manuel Oioli (Bustese Olonia Tartaggia), diretto da Marco Della Vedova e Igor Dario Belletta (GB Junior Team). Il titolo è andato al vincitore Borello, in quanto la parte piemontese della GB Lions è affiliata al Comitato FCI di Novara.

Tempo di cronometro ai Giochi di Tokyo, domani la prova femminile con Elisa Longo Borghini che punta ad una buona figura e quella maschile con Filippo Ganna che fa parte della ristretta cerchia di favoriti per la zone medaglie, in entrambi i casi tracciato duro e poco da specialisti…

Ed oggi, fortunatamente tra un temporale e l’altro ad Ornavasso dopo lunghe suonate di campane, il sindaco Filippo Cigala Fulgosi ed il parroco Don Roberto Salsa hanno voluto ‘correggere’ il cartello all’entrata del paese, posizionato nell’agosto del 2016 dopo la prima medaglia conquistata da Elisa Longo Borghini, perché da oggi le medaglie olimpiche portare da Elisa in paese sono due. Prossimamente sarà posato un altro cartello ma non prima della fine dei Giochi; “Non si sa mai”, hanno chiosato parroco e sindaco…  

Corso a Grillano, frazione di Ovada, il 2° Trofeo Padre Tarcisio Boccaccio per esordienti, gara unica con un tracciato mosso di 34.6 km. Vittoria dopo uno sprint di sette attaccanti che va al portacolori della Ciclistica Bordighera Lorenzo Basso che ha preceduto Lorenzo Rossini del Pedale Ossolano Idroweld e Lorenzo Guglielmi della GB Junior Team). Nelle speciali classifiche i granata del presidente Florido Barale hanno piazzato nella classifica dei secondo anno lo stesso Rossini secondo e Sergio Porretto al settimo posto, settimo chiude anche Luca Tartaggia me nella graduatoria dei primo anno, dove Christian Butti ha chiuso nono. Giovanissimi in gara in quel di Rosta, nel 12° Memorial Papà Benotto, i giovani pedalatori granata hanno centrato tanti piazzamenti prendendosi ancora il premio delle società.

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa