logo1

Calcio, la solita confusione

Il mondo del calcio ai tempi del Covid: emergono le solite,croniche incapacità di gestione che penalizzano tutti. In particolare i tifosi

Domenica si parte. Forse si, forse no. Con pubblico, anzi no. Con 1000 spettatori potenziali, o forse 200. Ma lo stato dice una cosa, le Regioni l'esatto contrario, la Figc assiste, il ministro dorme sonni beati. La Lega Pro, a tre giorni dal via, ha annunciato uno sciopero per la questione delle liste. Ma in molti assicurano che oggi la situazione rientrerà e alla fine si giocherà. Nei dilettanti si gioca, anche se qualcuno ha minacciato scioperi. Non va giù, alle società, l'impossibilità di godere dell'ossigeno rappresentato dal botteghino e dagli incassi dei bar. Dalla D in giù, solo una trentina di addetti ai lavori possono entrare. A meno che l'elefante partorisca un topolino. Mah...

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa